Tag Archive | trading

I bull market nell’oro

Ho fatto un grafico sui bull market passati, normalizzato.

bull markets oro

È mensile. Si parte da 100 quindi 200 sono 100%. Poi, è nominale, nel senso che non ho corretto per l’inflazione. Questo solo per pigrizia.

Direi che si può subito dire che i bull market moderni durano parecchi anni, quello più breve poco meno di tre anni. Il più lungo è quello precedente al nostro, che è durato 10 anni. Quello più redditizio è finito dopo 42 mesi di ascesa quasi dritta guadagnando 500%.

L’attuale bull market è iniziato in novembre 2015. Chiaramente un bull market non significa che l’asset guadagna ogno mese su mese. Ogni tanto può anche fermarsi per un paio di mesi di fila, o correggere pesantemente come quello degli anni settanta.

portfolio update

Presissima da altro non riesco a bloggare molto. Questo solo per dire che ieri ho venduto ERX a +6% ca, per prendere invece opzioni in XLE (in the money, calls, dicembre), ovviamente una minuscola posizione. Lo so che gli oscillatori nel petrolio sono un po’ troppo overbought, ma non ho la sensazione che il petrolio volesse fermarsi ora, e le opzioni XLE potrebbero rendere molto più di ERX.

XLE:

XLE 18 ago 16

Come già detto precendentemente, there’s no such thing as a quadruple top (e neanche triple top a dire la verità). Inoltre questo indice ha retto bene tutta la discesa del petrolio, comportamento che si era specchiato nei 2 independent explorer che mi ero tenuta nonostante la discesa.

Il biotech che sarebbe molto più divertente non si muove dal suo trading range.

Le opzioni cercherò di tenermele per un mese o due.

breve riassunto petrolio e oro

Il petrolio ha finalmente toccato il FOB38, e spero vivamente che si fermi qua. È sempre pesante vedere diminuire le posizioni.

WTI fib 38 Continua a leggere…

Il petrolio che non si muove

L’ho promesso e mantengo le promesse. Il petrolio toccherà i 56. Solo che dopo un mese e mezzo che lo prometto questa volta devo esiliarmi nel campo di quelli che hanno ragione, ma troppo presto.

Il WTI è ancora li, nel suo rangino tra 44 e 47, e sono incerta se si tratta di un bull-flag con break out settimana prossima, o una lenta depressione verso il fib38.

Per confortarmi ho ritirato fuori i numeri IEA sullo stock. Che dicono anche nell’ultimo numero che risale a giugno, che dal 3Q16 si riequilibra.

Nel grafico ho messo il 4Q2000 a 3.6 miliardi di barili. E da questi ho aggiunto o sottratto trimestralmente i numeri IEA. Poi ho preso il WTI, l’ho trasformato in trimestri, e l’ho invertito. La correlazione tra i due è di 82%.

world oil stocks and inverted WTI june 16Il numero 3.6 miliardi l’ho trovato online, nella monthly energy review di EIA di marzo 2001.

Se uno sale, anche l’altro dovrebbe salire (ovvero scendere), e ovviamente vice versa. Cioè se scendono gli stock mondiali, il prezzo sale.

Le mie posizioni nei stock sono in positivo cmq, e ERX è a 8.6% e per ora rimane li dov’è.

WTI a resistenza al ribasso

Il petrolio continuerà il rally se riesce a salire sopra la resistenza disegnata in blu.

La linea arancione è la linea di trend dal basso di febbraio. Li il WTI si è fermato il 14 giugno, per poi rompere ingiù e riprendersi per un’altra settimana. La sorpresa del Brexit (diciamolo così) l’ha fatto scendere di nuovo sotto.

WTI 4 July

Le linee rosse sono la mia previsione di un mese fa.

Nel frattempo questi movimenti hanno creato un trend al ribasso con il tetto disegnato appunto in blu. Può darsi che non riusciamo a romperlo, i dati sui consumi statunitensi non sono fortissimi per esempio.

Non intendo ancora preoccuparmi per ERX e le posizioni in stock petroliferi. Ormai è tutto in verde, e gli stock seguiranno più i mercati azionari che il petrolio, se questo rimane al livello attuale e non fa un ulteriore tuffo.

Oro continua forte ma dovrebbe correggere

Erano anni che l’oro (in dollari) correggesse pesantemente ogni volta che saliva di 6-8% sopra la MA200, e a dire la verità avrei dovuto uscire dalla posizione speculativa in HEP ora che l’oro è 11% sopra.

Ma inizio marzo era salito del 13% sopra e la correzione si è fermata intorno al primo supporto fibonacci:

oro dollari 29 aprile 16

Continua a leggere…

Cosa farà il mercato azionario? (portfolio update)

Lo SP500 ha rotto una resistenza importante, avvicinandosi sempre più al picco del maggio 2015. Se chiude la sopra, e se rimane li per un po’ prima di correggere, è possibile che avremo un nuovo bull entro qualche mese.

In fondo l’indice ha passato due anni di consolidamento.

SP500 19 apr 16

Avrebbe dovuto scendere molto di più ma è chiaro a questo punto che in nessun modo gli sarà permesso correggere sul serio.

Bisogna ricordarsi che rispetto al 2007 e figuriamoci al 2000 la tecnologia ha cambiato tutto. Ai tempi dovevo chiamare un tipetto della banca per comprare azioni, mentre oggi posso scegliere tra più banche online, e non solo in italia.

Sono centinaia di milioni di trader casalinghi che ci mettono soldi e speranze ogni mese. Deluderli non sarà la mossa politica più conveniente.

PF update: non ho fatto in tempo a dirvelo ieri ma sono rientrata in LABU a 34.68.

 

 

Oro ($) non vuole proprio correggere

Il piano divino era – QE europeo – Euro indebolito – Dollaro rinforzato – Oro ($)  in correzione.

Io quella correzione lo sapete la aspetto da un po’. Non che penso di uscire dalla mia posizione in HEP, il bull è tornato e rimane, ma ogni tanto una correzione bisogna sopportarla.

E invece il dollaro è per niente contento e l’oro che ieri ha testato il triangolo e che oggi minacciava di rompere in basso, torna dove sta da qualche giorno per riprendersi dalla salita:

oro in dollari 10 marzo 16.jpg

Vedremo.

Segnale buy nell’oro

Anche se l’oro dovrebbe correggere, perché sia a livello giornaliero che settimanale abbiamo gli oscillatori overbought, si è verificato anche un segnale tecnico di conferma sul buy sul grafico settimanale.

Se al grafico weekly dell’oro – linea nera, aggiungo le medie mobili esponenziali 10 e 50, linee rossa e verde, si vede che queste funzionano piuttosto bene come segnale di conferma:
gold ema10 ema50

Continua a leggere…

Oro ultimi giorni

L’oro in dollari, invece di correggere pesantemente come pensavo, ha formato un appuntatissimo triangolo il quale si è rotto oggi:

oro 24 feb 2016.jpg

Gli oscillatori si rifiutano di puntare giù, e anche il MACD che fino a ieri sembrava di tuffarsi dall’alto invece fa la tangente. È molto forte in questo momento.

L’oro in euro invece non ha avuto dubbi:

oro in euro 24 feb 2016.jpg

L’unica direzione è su e gli oscillatori sono ancora più forti. In un bull possono rimanere forti per molto tempo senza che l’asset in questione debba correggere. In questo momento ha quasi ripreso tutto il territorio perso dall’inizio 2015.

Disclaimer: sono long oro in entrambi le valute, e in positivo in entrambi le valute. Anche se il tentativo con opzioni GDX non è andato bene, avendoli preso troppo vicini. Due mesi dopo il previsto il sottostante ha raggiunto il target.  Sarà di lezione, aggiungere sempre 3-6 mesi di pazienza.