Tag Archive | Siria

Seri problemi di navigazione in Russia

Hypno-FedIl coinvolgimento della Russia in Siria per dare sostegno ad Assad è lamentevole ma direi che nessuno si aspettava altro dopo che già anni fa si erano rifiutati di entrare per rimuovere le armi chimiche in modo che il macello della popolazione civile potesse finire.

Quindi quando 2 settimane fa sono apparse le prime notizie su twitter che la Russia continua a dire di bombardare IS, mentre in realtà stanno bombardando tutt’altro, nessuno era particolarmente stupito. Continua a leggere…

Chiusura confini a effetto domino

Come previsto la chiusura dei confini e un gioco a domino. La Germania ha chiuso ieri verso Austria.

Dopodiché la Repubblica Ceca ha chiuso il confine con l’Austria e oggi l’Ungheria ha chiuso verso la Serbia, e l’Austria ovviamente ha chiuso con l’Ungheria. Austria ha anche mandato l’esercito verso il confine.

Con questo, l’unica strada verso nord era tramite Slovakia e Polonia, ma anche la Slovakia ha chiuso i confini

La strada via l’Italia non è fattibile, visto che la Svizzera ha già chiuso verso l’Italia mesi fa e rimanda tutti indietro sui treni verso Milano.

Oggi il nytimes ha scritto che anche l’Olanda ha chiuso, e la Francia si ha già chiuso in giugno, e ha rimandato almeno 6000 rifugiati verso l’Italia.

Corre anche voce che la Finlandia cercherà di chiudere il confine con la Svezia, anche se lassù è praticamente impossibile controllare cosa succede.

L’Italia non può chiudere i confini visto che è contro la costituzione, ma direi che l’istinto alla sopravvivenza è spesso stato sottovalutato in passato, e il modo si troverà quando il milione dovrà tornare verso sud.

La convenzione relativa allo status dei rifugiati e Schengen, che oggi è morto

La convenzione relativa allo status dei rifugiati è stata alla base delle politiche europee per i rifugiati sin da quando è stata creata nel 1951.

Soprattutto per noi che abbiamo avuto parenti in fuga, parenti in carcere, parenti anche partecipanti dei disastri della seconda guerra mondiale la convenzione è diventata sinonimo dell’umanità europea del dopoguerra nel dare asilo e casa a chi ne aveva bisogno. Continua a leggere…

Russia, Siria, Arabia Saudita

Trovato questo su twitter oggi, cercando la notizia di ieri sull’autobomba che ha ferito Assad (notizia presto sparita dai social)

Sarà per questo che la Russia ha voltato il gabbano sulla Siria, ritirando 100 funzionari tra alti diplomatici e esperti dalla war room di Damasco?

Da qualche mese andavano avanti i meeting dei russi con i sauditi, facendo speculare tutti che la Russia cercava nuovi partner commerciali, dopo l’anno di embargo.

La vera polveriera

Ultime dal medioriente.

In Arabia Saudita hanno ripreso a protestare nella città shiita al-Qatif, con finora 14 persone ferite.  Oppure 24, dipende se guardi le proteste da parte dei cittadini o dello stato. La maggioranza delle persone sono state ferite dopo che le forze di sicurezza hanno aperto fuoco sui manifestanti. È la prima volta che la polizia non spara in aria, ma direttamente sulla gente. Pessimo sviluppo. Continua a leggere…

Sanzioni contro la Siria

Secondo me sono un pugno in aria, queste sanzioni da parte della CE. I politici europei che ultimamente stanno parlando di un ritorno del petrolio libico, e quindi hanno preso coraggio e mettono un embargo alla Siria, si sbagliano di grosso se pensano che la produzione libica tornerà presto, e ai livelli prebellici.

Non importare più petrolio dalla Siria, significa solo che finalmente lo potrà comprare la Cina. Che tra l’altro sta litigucciando con la Russia per il prezzo del petrolio ASPO, quello siberiano. L’esportazione siriana era comunque mininimisso e l’Italia praticamente l’unico cliente in Europa.

Il prezzo del petrolio è molto sensibile all’offerta, dove un piccolo disturbo porta a dei grandi aumenti del prezzo. Non importa tanto quanto costa, lo compriamo lo stesso. Arabia Saudita ha bisogno di 100 dollari al barile, almeno. Troppe capriole logiche?