Tag Archive | produzione di petrolio

32% del petrolio estraibile senza perdita a 40 dollari

Sul sito dell’economist c’è un infografica che vale la pena andare a guardare per chi vorrebbe capire la relazione tra riserve e il prezzo del petroli.

Un po’ di tempo fa qualcuno mi ha fatto la domanda perché mai si è così preoccupati per le riserve, e ovviamente la risposta è che la quantità di petrolio ritenuto estraibile dipende anche dal prezzo del petrolio.

L’infografico (qua la screenshot) quantifica proprio quello, cioè la differenza di petrolio estraibile per paese produttore a diversi livelli di prezzo:

viable oil 100 dollari the economist Continua a leggere…

Arabia Saudita e il meeting OPEC domani

old rigSiamo in attesa del meeting OPEC di domani.

E i sauditi, che dopottutto si sono un pochino stufati del livello attuale del prezzo petrolio, stanno cercando di convincere il mercato a pagarlo più caro. Per ora solo a parole, e comunque a condizioni che anche gli altri si prendano la propria responsabilità per migliorare il bilancio saudita.

Il FT scrive

Energy Intelligence, a specialist industry publication, said Saudi Arabia would back a co-ordinated cut of 1m barrels per day next year — the equivalent of just over 1 per cent of global oil supply — if Opec members Iran and Iraq agreed to limit production alongside Russia, the biggest exporter outside the producer group.

Continua a leggere…

Esportazione petrolio saudita sempre meno

old rigContinuando a guardare le fondamentali – petrolio ho aggiornato i grafico di aprile dove ho sovrapposto il cambiamento nella produzione mensile anno su anno, con il WTI, sempre mensile, cambiamento YoY.

I nuovi datapoint sono 4, prendendo da FT i numeri per la produzione saudita tra giugno e luglio, e ovviamente EIA per il prezzo del WTI.

Arabia Saudita vs WTI agosto 15

Continua a leggere…

Aggiornamento rig count e produzione statunitense

old rigIn gennaio ho ipotizzato la fine del crollo del prezzo per febbraio, con seguente fine del crollo dei rig per maggio.

Il rig count storicamente lagga il prezzo di 3 mesi.

Come abbiamo visto il WTI ha toccato il fondo (come media settimanale) in marzo con 44 dollari, e tre mesi dopo in giugno gli oil rig hanno toccato il minimo di 628.

rig count agosto 15 Continua a leggere…

Le prossime sul petrolio/OPEC

old rigAvevo ragione con la mia previsione sul meeting del OPEC.

Io come il 100% del corpo analisti. A differenza dal meeting in novembre quando non c’erano due analisti che andavano d’accordo su quello che sarebbe successo.

La differenza dei due meeting è notevole. Prima dello scorso meeting si speculava selvaggiamente e gli articoli arrivavano fino alle prime pagine di giornali normalissimi. Questa volta bastava guardare cosa effettivamente ha fatto l’OPEC durante gli ultimi mesi, togliendo ogni bisogno di cercare di indovinare il loro intento. Continua a leggere…

Aspettando l’OPEC, improbabile un taglio produzione

old rigDue volte all’anno i membri dell’OPEC si incontrano a Vienna per discutere l’equilibrio tra domanda e offerta di greggio per poi cercare di mettersi d’accordo su una quota di produzione.

Durante l’ultimo incontro del 27 novembre ’14 i membri non sono riusciti a decidere la quota giusta. Tra chi voleva abbassare la produzione per proteggere i prezzi e chi aveva bisogno di proteggere il market share hanno vinto gli ultimi, con il risultato che il prezzo del petrolio è crollato del 50% in 2 mesi.

Il prossimo meeting è il 5 giugno e il mondo intero sta speculando sul risultato. Questa volta le condizioni di mercato sono diverse. Il prezzo è stato in un trend al rialzo dalla metà di marzo fino all’inizio di maggio, la domanda si sta rafforzando sui prezzi bassi, e la produzione ex-OPEC è in diminuzione.

Vista la determinazione di OPEC di proteggere il suo market share non penso che il 5 giugno venga fuori un taglio della produzione. E non penso neanche lo facciano in novembre, sempre che riescano a tenere la produzone al livello di oggi per così tanto tempo. Continua a leggere…

Produzione shale ha piccato in marzo 2015

In gennaio mi sono chiesta come sarebbe stata la situazione rig in maggio, basato sul fatto che la volta precedente tra picco e basso dei numeri di rig ci sono voluti 7 mesi.

US rig count and weekly change

Oil rig count statunitense, e cambiamento settimanale

Continua a leggere…

Ancora Arabia Saudita: esportazione in aumento, ma negativo YoY

L’estrazione saudita di petrolio ha raggiunto un nuovo record in marzo, di 10300 kb/d,  o così pare. L’articolo di Reuters dice che i sauditi non spiegano perché hanno aumentato così tanto.

saudi oil prod

Livelli da record per la produzione saudita. Dati: JODI

Continua a leggere…

Produzione saudita e il WTI

Ho creato un grafico sul cambiamento produzione saudita in kb/d YoY, e l’ho sovrapposto al WTI sempre YoY ma in %. I prezzi sono EIA, mentre i dati sulla produzione sono Jodi perché vanno fino a gennaio 15, i dati per febbraio e marzo sono IEA.

È evidente come il WTI quasi sempre anticipa un cambio nella quantità di greggio estratto dai sauditi.

SA prod change + WTI price change JODI

È il WTI a decidere la produzione saudita?

Continua a leggere…

Prezzo petrolio: arriva il prossimo crollo?

Un interessante articolo mi è arrivato sulla mail, con la tesi che vedremo un altro crollo nel prezzo del petrolio.

Il prossimo leg down insomma.

L’articolo comincia a dire che il prezzo sembra essersi stabilito intorno ai $ 60 (Brent) e $ 50 (WTI), è che l’ultimo mese ha visto una ridotta volatilità dei prezzi rispetto ai mesi precedenti.

Questa affirmazione non mi quadra molto visto che calcolando la deviazione standard rolling a 20 giorni sembra che da giugno ad ora ci sia un trend in crescita:

stddev wti Continua a leggere…