Tag Archive | Dollar index

Ripresa del bull nell’oro o solo reazione al dollaro

La reazione ai deprimenti jobs number americani è stato piuttosto emotivo:

dollar index 3 giugno 16

Continua a leggere…

Oro ($) non vuole proprio correggere

Il piano divino era – QE europeo – Euro indebolito – Dollaro rinforzato – Oro ($)  in correzione.

Io quella correzione lo sapete la aspetto da un po’. Non che penso di uscire dalla mia posizione in HEP, il bull è tornato e rimane, ma ogni tanto una correzione bisogna sopportarla.

E invece il dollaro è per niente contento e l’oro che ieri ha testato il triangolo e che oggi minacciava di rompere in basso, torna dove sta da qualche giorno per riprendersi dalla salita:

oro in dollari 10 marzo 16.jpg

Vedremo.

Fuga dei capitali dai mercati emergenti

Molto interessante il grafico trovato sul blog di attualità quartz.com, che quantifica i flussi di capitali verso i mercati emergenti, che potrebbe darci una dritta sul perché le borse statunitensi hanno continuato a galleggiare mentre tutti i mercati emergenti sono in crollo:

net capital flows emerging markets

Continua a leggere…

Il dollaro nel nuovo bear?

Il dollaro ha sorpreso un po’ tutti credo, crollando così violentemente come negli ultimi 4 giorni. Non ce l’ha fatta a superare il vecchio massimo del 3 dicembre fermandosi alla resistenza intorno a 100, che coincide con il livello FIB50 usando il massimo del luglio 2001 e il minimo di aprile 2008.

Sembrerebbe quasi che si stesse formando un megaphone top:

dollaro megaphone.jpg

Continua a leggere…

Doppio top nel dollaro

Sembrerebbe un classico double-top, quello che si è formato nel dollar index durante l’intero 2015:

dollar double top

Continua a leggere…

Mercati in attesa

Non sta succedendo molto in questi giorni per quanto riguarda valute, borse e petrolio. Le borse non hanno reagito agli attentati a Parigi, il petrolio ha sbadigliato grassamente al jet russo abbattuto in Siria,  l’euro continua la sua marcia predeterminata verso la parità col dollaro.

Il dollar index ha sbattuto la testa contro 100 ben tre volte senza riuscire a sfondare, e potrebbe aver trovato il tetto per questa volta.

dollar index 26 nove 15

Continua a leggere…

Trend macro nel dollaro

Se uso il grafico mensile del dollar index vediamo tre trend dominanti negli ultimi venti anni:

dollaro trend macroUn primo bull, linea verde, dal 1995 al 2001, quasi perfettamente sette anni. Poi un bear market di 6 anni fino all’inizio del 2008, quando ha iniziato il nuovo toro. Quest’ultimo era un po’ meno deciso con due rapidissime riprese che poi sono finite in correzioni piuttosto brutali, ma alla fine la durata era sempre di 7 anni.

Se accettiamo di aver visto la cima di questo bull market, come sarebbe in un mercato normale, allora potremmo avere davanti 5-7 anni di mercato bear nel dollaro.

Da notare anche il ruolo della Media mobile esponenziale a 120 mesi. La EMA da minore peso ai punti dati più lontani, rispetto alla MM normale che pesa tutti i punti dati in modo uguale. Con una media a 120 punti dati, il peso usato è di 2/(N+1) cioè 2/(120+1) = 0.0165, ovvero pesa l’ultimo prezzo 1.65% anziché 1/120, o 0.83%.

Comunque, guardando l’EMA120 si nota come ha funzionato come supporto nel dicembre 2012, e poi come resistenza per parecchi mesi fino a settembre 2003. Di seguito ha fatto da resistenza anche nei quattro tentativi di ripresa del bullmarket, 6 mesi tra il 2008 e il 2009, 3 mesi a metà 2010, 4 mesi a metà 2012, e infine 5 mesi a metà 2013. Nel 2014 il dollaro è finalmente riuscito a salire sopra. Se veramente abbiamo un nuovo orso nel dollaro, sarebbe intuitivo mettere una linea di supporto per un primo rimbalzo dove il dollaro potrebbe incontrare l’EMA120, forse intorno a 88.

Una sorba lezione

In Svezia usiamo un bellissimo detto derivato da una fiaba di Aisopo, quella della volpe e l’uva.

Non essendoci uva in Svezia il prammatismo nordico l’ha subito sostituito per bacche di sorbo. Ora non ho voglia di andare su wiki per verificare che rönnbär e sorbo sono la stessa roba come dice gogol translate, ma vi posso assicurare che il “sorbo” è una roba decisamente aspra da mangiare.

Il nostro detto va così, tradotto: “Aspre, disse la volpe delle bacche di sorbo”

Ovviamente si intende dire che la volpe, che deve rinunciare a un pranzo dolce, lo chiama aspro, perché non riesce ad arrivarci. Solo che nel caso svedese diventa inspiegabile per i bambini, essendo le bacche di sorbo comunque immangiabili, e forse anche velenosi se mi ricordo bene.

Ovvero, le bacche di sorbo le cuociamo per tanto tempo per farne una gelatina da mangiare con la bistecca di alce.

Quello che voglio dire, è che è una giornata decisamente sorba. Il dollaro ha fatto una bruttissima candela rossa di quasi 1%, il che ha spinto l’oro ad abbandonare il rintracciamento che mi sembrava ovvio.

Ecco il dollari index:

surt sa räven

Chissà se non abbiamo effettivamente lasciato alle spalle il massimo nel dollar index. Ha rotto ingiù il trend intermedio arancione. Dovrebbe prima o poi tentare di tornare verso la linea nera, ma prima che succeda, l’oro continuerà il rally.

E io che ero uscita dal GDX. Pazienza.

Ecco l’oro:

surt sa räven guldCioè l’oro ha rotto la MA200 senza la minima fatica. Ora io dubito (wishful thinking forse) che l’oro ci riesca così facilmente a rompere il MA200. Con un po’ di fortuna ora inizia una fase di consolidamento che dovrebbe dare la possibilità di pensarci su un attimo.

Cambiamento trend nell’oro?

A me sembra che il dollaro si trova proprio in un trend al ribasso.

dollar index 5 ott 15 Continua a leggere…

In attesa del rate hike

Evidentemente dal dollaro che continua insù stanno aspettando il rate hike:

dollaro 15 sept 15Il dollaro ha rimbalzato sul MA50 per 3 giorni e oggi ha aperto decisamente sopra.

Continua a leggere…