Tag Archive | CME

Niente Black Monday domani.

Tempo fa mi sono iscritta alla newsletter della CME per seguire meglio il mercato futures, cioè per non rimanere troppo stupito di fronte a forti aumenti o diminuzioni del prezzo dei contratti futuri delle materie prime.

Nell’ultimo anno ogni volta che arrivava la newsletter era per comunicare un aumento dei margini, si diceva per far fronte della crescente volatilità dei prezzi. Ma come vediamo da un semplicissimo grafico delle variazioni del prezzo spot del Brent dal 2000 ad oggi, negli ultimi due anni non si vede affatto una crescente volatilità:

Continua a leggere…

Domani scende

Oggi (è ancora il 9 maggio dove mi trovo io, 22.30 di sera, quindi le 3.30 di mattina 10 maggio a Milano) il Brent è salito di 6,50%, fino a 116%.

Domani, quando scende, non date la colpa alla demand destruction.

La CME ha appena aumentato di 25% i margini sul Brent. Era già successo poco tempo fa.  Si vede che a qualcuno non è piaciuto che il prezzo ha preso a risalire subito. ICE seguirà.

————-aggiornamento 10 maggio——————————–

Per qualche ora questa mattina in effetti è sceso.

Poi, pare per il dollaro di nuovo in discesa, ha ripreso a camminare.

In ogni caso, di demand destruction neanche traccia.

Significa anche che le borse delle materia prime non si accontenteranno. Per “ridurre volatilità” aumenteranno di nuovo i margini. E di nuovo. Alla prossima.

E perché è sceso il greggio

Il greggio oggi è sceso di qualche punto, nonostante il futuro non sia certo più sicuro di ieri. Il motivo è che sia ICE che Nymex hanno aumentato i margini che i trader devono avere per poter comprare e vendere contratti futures di petrolio. Prima ICE e poi Nymex. Continua a leggere…