Tag Archive | analisi tecnica

portfolio update

Presissima da altro non riesco a bloggare molto. Questo solo per dire che ieri ho venduto ERX a +6% ca, per prendere invece opzioni in XLE (in the money, calls, dicembre), ovviamente una minuscola posizione. Lo so che gli oscillatori nel petrolio sono un po’ troppo overbought, ma non ho la sensazione che il petrolio volesse fermarsi ora, e le opzioni XLE potrebbero rendere molto più di ERX.

XLE:

XLE 18 ago 16

Come già detto precendentemente, there’s no such thing as a quadruple top (e neanche triple top a dire la verità). Inoltre questo indice ha retto bene tutta la discesa del petrolio, comportamento che si era specchiato nei 2 independent explorer che mi ero tenuta nonostante la discesa.

Il biotech che sarebbe molto più divertente non si muove dal suo trading range.

Le opzioni cercherò di tenermele per un mese o due.

breve riassunto petrolio e oro

Il petrolio ha finalmente toccato il FOB38, e spero vivamente che si fermi qua. È sempre pesante vedere diminuire le posizioni.

WTI fib 38 Continua a leggere…

Nuovo ATH nello SP500

Come ho scritto il 30 giugno, questo non è un bear market. Lo SP500 ha rotto finalmente la resistenza facendo pure un nuovo ATH:

sp500 11 juli 16

Il grafico non è di Saxo, perché purtroppo per tirchieria hanno deciso di darmi solo il CFD e gli E-mini che anche se simili, non è esattamente l’indice, quindi lo prendo da stockcharts.

WTI a resistenza al ribasso

Il petrolio continuerà il rally se riesce a salire sopra la resistenza disegnata in blu.

La linea arancione è la linea di trend dal basso di febbraio. Li il WTI si è fermato il 14 giugno, per poi rompere ingiù e riprendersi per un’altra settimana. La sorpresa del Brexit (diciamolo così) l’ha fatto scendere di nuovo sotto.

WTI 4 July

Le linee rosse sono la mia previsione di un mese fa.

Nel frattempo questi movimenti hanno creato un trend al ribasso con il tetto disegnato appunto in blu. Può darsi che non riusciamo a romperlo, i dati sui consumi statunitensi non sono fortissimi per esempio.

Non intendo ancora preoccuparmi per ERX e le posizioni in stock petroliferi. Ormai è tutto in verde, e gli stock seguiranno più i mercati azionari che il petrolio, se questo rimane al livello attuale e non fa un ulteriore tuffo.

Gold Miners Bullish Percent Index a 100

hic sunt draconesIl Gold Miners Bullish Percent Index, attivo dal gennaio 2008, ha raggiunto 100. Mai successo prima. Hic sunt dracones, quindi, e devo inventarmi un modo per interpretarlo.

Saxo non mi da il BPGDM quindi l’ho preso da stockcharts.com, insieme a quello dell’oro, sotto. Entrambi weekly.

La linee gialle sono da un massimo locale bullish dal grafico sotto al grafico dell’oro sopra. Come si vede, un massimo locale del BPGDM coincide sempre con una specie di massimo nell’oro.

GOLD e BPGDM 2

All ‘estrema destra si vede il livello raggiunto venerdì dopo la chiusura, 100, il livello massimo. Continua a leggere…

Questo non è un bear market

Lo SP500 ha cercato di rompere la resistenza intorno a 2120 almeno otto volte nell’ultimo anno e mezzo. E per tanti mesi, ogni volta che l’indice scendeva bruscamente come in agosto ’15 o in gennaio ’16 ero certa che la correzione sarebbe stata pesante.

E invece ogni volta abbiamo visto quella correzione limitarsi entro il livello di ottobre ’14, per poi anche riprendersi nella stessa maniera.

non è un bear market

Ora, è solo analisi tecnica. Ma non esiste comunque nell’analisi tecnica una formazione chiamata “octuple top”.

Esiste il “double top”, come quello del petrolio nel luglio 2008, o quello dell’oro nel 2011. Pare che esista anche un “triple top”, anche se non me ne viene in mente neanche uno.

Ma l’octuple top non esiste. Quella cosa li, è una formazione di consolidamento, e più tempo rimane bloccato intorno a 2120, più violento sarà i movimento bullish.

 

 

Ripresa del bull nell’oro o solo reazione al dollaro

La reazione ai deprimenti jobs number americani è stato piuttosto emotivo:

dollar index 3 giugno 16

Continua a leggere…

portfolio update: LABU

Ho venduto la posizione in LABU a +24%.

LABU è un 3x leveraged ETF sul fondo biotech iShares Nasdaq Biotechnology. Credo fermamente che la prossima bolla in borsa sarà quella di biotech, essendo per ora l’unica cosa che non ha ancora avuto la sua propria bolla.

Il biotech è l’unico settore dove in questo momento ci sia vera innovazione su tutti i fronti. Quello che è successo fino ad ora, la corsa fino a metà 2015 è solo lo smart money che ha preso posizione (senza il mio money molto poco smart, aggiungerei), ora abbiamo la possiblità di attaccarci al treno per il prossimo leg up.

Ecco il grafico weekly di IBB:

IBB weekly

IBB daily e LABU sono in questo momento overbought, io aspetterei, sperando di avere ragione, che gli oscillatori tornino giù prima di riprendere una posizione.

 

Oro rompe il triangolo

L’oro già oggi ha rotto il triangolo all’insù.

gold breakout

Abbiamo anche un golden cross dove il MA50 incrocia il MA200, entrambi in salita (o quasi). Direi che chiamo definitivamente il fondo as of dicembre 2015.

Segnale buy nell’oro

Anche se l’oro dovrebbe correggere, perché sia a livello giornaliero che settimanale abbiamo gli oscillatori overbought, si è verificato anche un segnale tecnico di conferma sul buy sul grafico settimanale.

Se al grafico weekly dell’oro – linea nera, aggiungo le medie mobili esponenziali 10 e 50, linee rossa e verde, si vede che queste funzionano piuttosto bene come segnale di conferma:
gold ema10 ema50

Continua a leggere…