Gold Miners Bullish Percent Index a 100

hic sunt draconesIl Gold Miners Bullish Percent Index, attivo dal gennaio 2008, ha raggiunto 100. Mai successo prima. Hic sunt dracones, quindi, e devo inventarmi un modo per interpretarlo.

Saxo non mi da il BPGDM quindi l’ho preso da stockcharts.com, insieme a quello dell’oro, sotto. Entrambi weekly.

La linee gialle sono da un massimo locale bullish dal grafico sotto al grafico dell’oro sopra. Come si vede, un massimo locale del BPGDM coincide sempre con una specie di massimo nell’oro.

GOLD e BPGDM 2

All ‘estrema destra si vede il livello raggiunto venerdì dopo la chiusura, 100, il livello massimo.

La prima cosa che si vede è che durante un bull market il BPGDM si trova maggiormente sopra la linea 50 mentre nel bear preferisce stare sotto.

Nel bull market il BPGDM raggiunge facilmente gli 80, e in ottobre ’11 quasi 95. Questi livelli overbought portavano praticamente sempre a una correzione, e a volte solo al consolidamento, prima che riprendeva la salita.

Quel 95 è interessante, perché di seguito l’oro ha aggiunto quasi 500 dollari in meno di sei mesi. Il livello bullish del picco massimo in settembre ’11 è poi ben più basso raggiungendo solo 80.

Dopodiché c’è quel periodo strano che non si sa bene cosa stava succedendo. Era molto probabilmente un lunghissimo consolidamento, e la salita sarebbe ripresa al netto delle manipolazioni che indubbiamento ci sono stati. Fatto sta che i picchi overbought (linee arabcioni) cominciano ad avvicinarsi a territorio bear, scendendo uno dopo l’altro. L’oro poi ha fatto il tentativo di liberarsi di bear e manipolazioni in ottobre ’12 riprendendo il bull interrotto ma è stato costretto a lasciar perdere.

Durante tutto il bear, più il mercato si deprime, diciamo dopo l’ottobre 2013, e più l’indice fa fatica a salire quando l’oro tenta la ripresa. Nessuno semplicemente credeva ancora che potesse valere la pena comprare i miners, anche se l’oro saliva. Mentre nel bull, dopo un picco del BPGDM, l’oro dopo qualche correzione riprendeva la salita, qua invece riprende la discesa.

Non credo sapremo mai esattamente perché il mercato dell’oro non viene più toccato da dicembre scorso, forse chi doveva comprare l’ha fatto, forse qualcuno ha deciso di rinforzare la fiducia nelle commodities in generale.

In ogni caso il bear è finito fine anno scorso. L’indice dei miners bullish è salito rapidissimamente a 83, dove l’oro ha corretto, e ora si trova a 100 con l’oro a 1345.

Quindi siamo posizionati per una correzione, o comunque un consolidamento. Penso che la voglia di comprare oro in questo momento sia abbastanza grande, ma un target è difficile dare all’oro. Se corregge fino a 1300, poi dovrebbe aggiungere altri 200 dollari. Per ora rimango lunga oro e argento, non avrebbe senso uscire dai metalli cartecei ora.

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: