Archive | aprile 2016

Oro continua forte ma dovrebbe correggere

Erano anni che l’oro (in dollari) correggesse pesantemente ogni volta che saliva di 6-8% sopra la MA200, e a dire la verità avrei dovuto uscire dalla posizione speculativa in HEP ora che l’oro è 11% sopra.

Ma inizio marzo era salito del 13% sopra e la correzione si è fermata intorno al primo supporto fibonacci:

oro dollari 29 aprile 16

Continua a leggere…

OPEC irrelevante e lo sapevamo

E abbiamo l’ennesima conferma che il cartello illegale tra i paesi dittatorini sempre più marginalizzato non abbia più quella gloriosa presa sul mercato di pochi anni fa.

Ci hanno provato di nuovo, ma anche questa volta sono misaremente falliti a mettersi d’accordo sul taglio produzione.

Ci si poteva aspettare un ritorno ai 30 dollari, e invece il petrolio ha singhiozzato per un paio di giorni, prima di tornare al livello di una settimana fa.

WTI 19 apr 16

Le mie posizioni sono da cassettista e rimarranno sotto l’acqua ancora per un po, ma il mercato sta sniffando i fondamentali in transizione.

Sono convinta (e spero di non dover mangiare il mio cappello, perché ne ho uno solo ed è di Borsalino) che fra un anno guarderemo quel grafico dicendoci che ma non è possibile che non vedevamo il nuovo bull già un anno fa, che peccato.

I miei stock perdevano pesantemente il primo giorno, e si sono già abbastanza ripresi.

 

Cosa farà il mercato azionario? (portfolio update)

Lo SP500 ha rotto una resistenza importante, avvicinandosi sempre più al picco del maggio 2015. Se chiude la sopra, e se rimane li per un po’ prima di correggere, è possibile che avremo un nuovo bull entro qualche mese.

In fondo l’indice ha passato due anni di consolidamento.

SP500 19 apr 16

Avrebbe dovuto scendere molto di più ma è chiaro a questo punto che in nessun modo gli sarà permesso correggere sul serio.

Bisogna ricordarsi che rispetto al 2007 e figuriamoci al 2000 la tecnologia ha cambiato tutto. Ai tempi dovevo chiamare un tipetto della banca per comprare azioni, mentre oggi posso scegliere tra più banche online, e non solo in italia.

Sono centinaia di milioni di trader casalinghi che ci mettono soldi e speranze ogni mese. Deluderli non sarà la mossa politica più conveniente.

PF update: non ho fatto in tempo a dirvelo ieri ma sono rientrata in LABU a 34.68.

 

 

portfolio update: LABU

Ho venduto la posizione in LABU a +24%.

LABU è un 3x leveraged ETF sul fondo biotech iShares Nasdaq Biotechnology. Credo fermamente che la prossima bolla in borsa sarà quella di biotech, essendo per ora l’unica cosa che non ha ancora avuto la sua propria bolla.

Il biotech è l’unico settore dove in questo momento ci sia vera innovazione su tutti i fronti. Quello che è successo fino ad ora, la corsa fino a metà 2015 è solo lo smart money che ha preso posizione (senza il mio money molto poco smart, aggiungerei), ora abbiamo la possiblità di attaccarci al treno per il prossimo leg up.

Ecco il grafico weekly di IBB:

IBB weekly

IBB daily e LABU sono in questo momento overbought, io aspetterei, sperando di avere ragione, che gli oscillatori tornino giù prima di riprendere una posizione.

 

Food edition: la composta di fragole

Finalmente finisce questo finto inverno, e potremo mangiare altro che mele e cavoli.

mele nespole e prugne

nonsolomele

Continua a leggere…

WTI solo nel 2017 stabilmente sopra i 40?

correlation matrixHo importato i dati del post precedente in matlab per fare qualche simulazione.

Ovvero, ho voluto girare la frittata per vedere cosa succedesse se mettessi il prezzo del petrolio come dipendente dai capex dei grandi produttori invece del contrario. Mi piaceva questa idea perché per una volta ho una serie di “predictors” ovvero i capex, piú lunga della serie della variabile da stimare, il prezzo. Di solito dopo la regressione lineare  tocca fare simulazioni monte carlo sopra un modello arima o garch o quant’altro, ed è inutile dire che se funzionassero questi metodi tutti gli econometristi sarebbero miliardari. Continua a leggere…