Petrolio troppo depresso, solo il Blees è positivo

old rigIl petrolio è in quella fase deprimente del totale abbandono di qualsiasi sentimento bullish. In giro si vedono proiezioni per 20 e anche 10 dollari al barile. Addiritura  FT di oggi non c’è la fa a presentare solo un lato positivo, e fa condividere un articolo da due signori dall’opinione opposta.

Tecnicamente non c’è niente che potrebbe dare un po’ di speranza per una ripresa a breve. Le medie mobili puntano giù, il petrolio ha sotterato il livello minimo del 2008 di un dollaro, e non ci sono supporti a quel livello.

Fondamentalmente poi la produzione è ancora 1 milione in eccesso giornaliero rispetto al consumo, e tutti gli allarmi geopolitici per l’intero anno passato non sono riusciti a resuscitare il cadavere.Mi ostino a non vendere le posizioni perché so che non avrò diciamo la capitale mentale per ricomprarle ai primi segnali di ripresa. Perché la ripresa ci sarà senza dubbio, la domanda è se a fine questo mese potrò richiamare il fondo, come ho fatto in marzo ’15, o se dovrò aspettare ancora sei mesi.

WTI 13 gen 16

Lato positivo non c’è molto. Il peg del riyal saudita al dollaro è in serie difficoltà e sta cercando di svalutarsi con tutte le sue forze.

USDSAR e WTI

Il peg a 3.75 contro il dollaro dura da 30 anni. Durante l’ultima crisi ha rischiato seriamente, ma il problema prezzo petrolio si è risolto in meno tempo. Ora il dollaro è molto forte, la produzione saudita vale un terzo rispetto agli anni passati, e internamente consumano sempre di più. Prima o poi dovranno accettare di tagliare. Altrimenti rischiano pure la fuga dei capitali e ulteriore stress sulla valuta.

Anche i futures sono sempre in profondo contango.

L’unica nota positiva è il sentiment dei commercials, ovvero il Blees rating, a 100 da tre settimane. In passato quando ha toccato massimi il prezzo è sempre salito:

Blees rating Oil.png

Solo in marzo l’anno scorso aveva raggiunto 100 come ora, e effettivamente da li è salito per un paio di mesi.

Tag:, , , ,

4 responses to “Petrolio troppo depresso, solo il Blees è positivo”

  1. Anonimo says :

    la possibile vendita di quote della aramco, mal si concilia con il taglio della produzione.

    la logica non dovrebbe consigliare che l’una esclude l’altra?

    altrimenti perchè vendere quote di un “azienda” come l’aramco quando si puo tranquillamente recuperare liquidità, tagliando la produzione, e riportando su il prezzo del petrolio con il favore di tutto il comparto petrolifero.

    cioè a mio parere

    vogliono vendere un po di saudi aramco, perche vogliono liquidità e non vogliono tagliare la produzione.

    Mi piace

  2. Pinnettu says :

    Probabilmente molti paesi produttori temono di perdere quote di mercato se decidessero di tagliare.
    Anche se poi con la domanda sempre in salita potrebbero recuperare quelle quote in poco tempo.

    Rimane comunque il fatto che ad aver fatto saltare tutto per aria, sono stati gli oltre 4 milioni di b/g di shale oil USA.
    Tral’altro ad ormai un anno e mezzo di distanza dall’inizio del tonfo del petrolio, non c’è stato ancora un vero segnale di indebolimento nella produzione di shale americano. Anche questa una cosa sorprendente.

    Intanto il mio piccolo long sul WTI si stà prendendo un’altra sonora bastonata. Unica nota positiva, non ho per fortuna mediato e considerando che la size del primo ingresso era davvero modesta il danno è limitato.

    Devo assolutamente imparare ad uscire quando mi rendo conto di aver sbagliato direzione, anche perchè uso gli ETC che se tenuti per molto tempo si beccano in pieno il contango ogni mese.

    I 25$ mi sembrano sempre più probabili.

    Mi piace

    • Anna Ryden says :

      Il contango ammazza gli ETF come quelli di USO che comprano solo il mese forward. USL invece fa una media sui prossimi 12 contratti penso e l’effetto decay dovrebbe essere minore…ma io aspetterei con gli ETF fino a quando non siamo in un bel backwardation o almeno in solida salita del petrolio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: