Petrolio, un po’ di fondamentali

old rigUn po’ di petrolio.

Il prezzo del petrolio (qua WTI) è di nuovo ai minimi di gennaio, ca 10 dollari sopra il livello minimo del 2008/09, dove ha clusterizzato per 3 mesi prima di riprendere la salita in marzo 2009. Ora invece sta per la quarta volta toccando i 43/44 dollari.

WTI 10 agosto

WTI 10 agosto 15

L’attuale livello sembra di essere un forte supporto e non è impossibile visto i tecnici che potrebbe rimbalzare per un mese o due da qui per arrivare a quei 54 che fa da resistenza. Sarebbe supportato anche da un dollaro più debole per qualche mese.

Ma è altrettanto possibile che invece tenta subito di scendere. Scaricando l’ultimo report IEA, luglio ’15, ho visto che sono stati ritoccati i dati indietro addirittura fino al 1Q14. Invece della situazione dipinta in gennaio scorso, dove per il 4Q14 per esempio la IEA postvedeva una domanda più forte dell’offerta di quasi mezzo mln di barili al giorno, abbiamo un gap di 140 mln di barili totali di sovraproduzione. Etc.

I fondamentali secondo la IEA sono diciamo molto positivi lato consumatori, e prevedono una continuazione del gap tra domanda e offerta fino alla fine del 2016:

IEA domanda offerta agosto 15A quel punto avremo 3 anni o 36 mesi di fila di sovraproduzione:

domanda offerta al trimestre agosto 15Sarebbero complessivamente 1,3 miliardi di barili di sovraproduzione fino a dicembre ’16.

Almeno fino a maggio ’15 l’Arabia Saudita per una volta fa esattamente quello che dicono e producono a palla:

Saudi Arabia produzione 15 mesi

E russi e americano magari flettono un pochino, ma proprio poco. Complessivamente siamo ancora lì:

russia AS USATra aprile e maggio solo gli Stati Uniti hanno ridotto la produzione ma di pochissimo. E questo nonostante il veritabile crollo dei rig.

Rimangono alcuni fatti:

  1. La domanda non è crollata come nel 2008, quindi non c’è traccia di recessione globale.
  2. I dati IEA non sembrano neanche rispecchiare il rallentamento cinese, nè in passato né in futuro.
  3. La produzione rimane altissima.

Considerando i dati a mia disposizione non ci sono i fondamentali per una ripresa stabile del prezzo a breve periodo.

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: