Greggio e Dollaro, a special relationship

Sappiamo che i commodities e sopratutto il petrolio ha una forte correlazione negativa con il dollar index. Tutte le materie prime vengono scambiati in dollari e quando questo si rinforza rispetto alle altre valute, traders in altre valute riceverebbero quantità più piccole, il che abbassa immediatamente la domanda. Ed è vero anche il contrario ovviamente. Un dollaro che si indebolisce verso le altre valute fa salire il prezzo delle materie prime.

Il forte indebolimento del petrolio negli ultimi 9 mesi dipenderebbe quindi soprattutto dal dollaro che aveva annunciato un rally mesi prima del crollo del greggio. Sovraproduzione e leggerissima flessione della domanda erano certamente presente, ma da soli non avrebbero assolutamente fatto crollare il prezzo del petrolio in quel modo.

Guardiamo il dollar index vs. il WTI:

dollar index e WTI

Dollaro e WTI, un cuore e una capanna.

La correlazione non è certo perfetta, come già detto per fortuna ci sono anche fattori fondamentali come l’equilibrio domanda/offerta, ma in linee grandi è come già detto. Per esempio durante la prima crisi europa/grecia nel 2011 il dollaro si è messo a salire, e il greggio ha corretto da 112 dollari a 78, un bel -30% su soli 9 % di rinforzo dollaro. Interessante notare che in quel periodo sono sorti anche i primi dubbi sulla salute dell’economia cinese.

Questa volta il rally del dollari dura dal aprile 2015 e sembra di essersi assestato intorno a un +25% ca. Il petrolio ha reagito come sappiamo, con un crollo del 57%. Ora sembra che il petrolio abbia toccato il fondo, ma per continuare la ripresa ci vorrebbe un indebolimento del dollaro.

dollar index 21 aprile 2015

Dollar index. Pronto per una correzione.

È molto overbought. Il RSI naviga altissimo da 7 mesi, e il MACD sta cercando di bucare dall’alto. Per le azioni petrolifere junior che hanno preso delle batoste micidiali durante gli ultimi mesi sarebbe bello se il dollaro scendesse al fibo 38.20 dove ho messo il cerchio rosso. Un greggio in libera salita durante il Q2 ridurrebbe il dolore del cash flow rallentato del primo trimestre.

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: