Archive | aprile 2015

Previsioni prezzo del greggio a breve, medio e lungo termine.

Torno un attimo alla relazione inversa tra la forza del dollaro e il WTI/Brent come descritto 10 giorni fa. Il dollaro ha continuato a indebolirsi, si trova in questo momento su una linea di supporto importante. Ieri la Fed ha comunicato che neanche in aprile intendono aumentare i tassi, e non si sa esattamente quando lo faranno visto che hanno tolto ogni riferimento a date possibili nel utimo comunicato FOMC. La Fed sembra voler restringere le politiche easy ma alla fine non lo fanno mai. Dal grafico daily tecnicamente il dollaro potrebbe fermare un attimo la discesa o anche tornare su, ma dal grafico settimanale il trend negativo dovrebbe continuare ancora per qualche settimana. dollar indez 30 aprile Continua a leggere…

L’Euribor negativo e il gioco delle sedie

1-euroHo passato troppe ore in macchina ieri, anche per colpa dello sciopero selvaggio che mi ha allungato la traversata da Milano da ca 20 minuti a più di un ora. Il vantaggio è il tempo guadagnato per ascoltare la radio, cosa che non faccio mai. All’andata ho quindi ascolato Radio24 con una trasmissione sul l’Euribor a 3 mesi che è sceso sotto lo 0. La linea redazionale era che quindi l’Italia intera farebbe meglio a rinegoziare immediatamente tutti i mutui. Visto che le banche non vengono incontro ai clienti che vogliono rinegoziare, tutti dovrebbero semplicemente costringerli a tassi più bassi cambiando banca, che si può fare senza nessun costo aggiunto, così il programma. Continua a leggere…

Greggio e Dollaro, a special relationship

Sappiamo che i commodities e sopratutto il petrolio ha una forte correlazione negativa con il dollar index. Tutte le materie prime vengono scambiati in dollari e quando questo si rinforza rispetto alle altre valute, traders in altre valute riceverebbero quantità più piccole, il che abbassa immediatamente la domanda. Ed è vero anche il contrario ovviamente. Un dollaro che si indebolisce verso le altre valute fa salire il prezzo delle materie prime.

Il forte indebolimento del petrolio negli ultimi 9 mesi dipenderebbe quindi soprattutto dal dollaro che aveva annunciato un rally mesi prima del crollo del greggio. Sovraproduzione e leggerissima flessione della domanda erano certamente presente, ma da soli non avrebbero assolutamente fatto crollare il prezzo del petrolio in quel modo. Continua a leggere…

Brent: Contango meno ripido su equilibrio domanda/offerta

brent curve forward e spot aprile 15Un altro indicatore per un ritorno a un equilibrio sui mercati petroliferi sono le curve forward. In dicembre ho scritto che già si vedeva la fine dello shale boom.

Ho detto:

E così da settembre in poi le curve non erano più in backwardation, ma in contango. Cioè vedono prezzi futuri più alti di quelli di oggi, proprio perché i prezzi bassi avrebbero fatto fuori tutta la sovrapproduzione troppo costosa.

Continua a leggere…

Produzione shale ha piccato in marzo 2015

In gennaio mi sono chiesta come sarebbe stata la situazione rig in maggio, basato sul fatto che la volta precedente tra picco e basso dei numeri di rig ci sono voluti 7 mesi.

US rig count and weekly change

Oil rig count statunitense, e cambiamento settimanale

Continua a leggere…

Ancora Arabia Saudita: esportazione in aumento, ma negativo YoY

L’estrazione saudita di petrolio ha raggiunto un nuovo record in marzo, di 10300 kb/d,  o così pare. L’articolo di Reuters dice che i sauditi non spiegano perché hanno aumentato così tanto.

saudi oil prod

Livelli da record per la produzione saudita. Dati: JODI

Continua a leggere…

Produzione saudita e il WTI

Ho creato un grafico sul cambiamento produzione saudita in kb/d YoY, e l’ho sovrapposto al WTI sempre YoY ma in %. I prezzi sono EIA, mentre i dati sulla produzione sono Jodi perché vanno fino a gennaio 15, i dati per febbraio e marzo sono IEA.

È evidente come il WTI quasi sempre anticipa un cambio nella quantità di greggio estratto dai sauditi.

SA prod change + WTI price change JODI

È il WTI a decidere la produzione saudita?

Continua a leggere…

La carne ci salverà

Sbrisolona.

Sbrisolona. Contiene uova!

La carne è l’alimento della nostra evoluzione e sono i cereali e i legumi che non sono adatti al consumo umano. Anche nel campo della medicina e dietetica ci si sta lentamente svegliando a questo proposito. In Svezia hanno già da alcuni anni dovuto eliminare i consigli di dieta tradizionalmente dati ai diabetici, in quanto mai provati scientificamente. Credo che lo stesso abbiano fatto in Polonia, e mia zia in Germania all’inevitabile arrivo del diabete 2 per merito delle due fette di Sacher al giorno ha detto che i medici le dicono di mangiare grassi e proteine. Continua a leggere…

Giovedì cultura: Il Gioco di Spade

GoT, anche conosciuto come "Una marea di matrimoni"

GoT, anche conosciuto come “Una marea di matrimoni”

Quattro anni fa il canale e produttore TV americano HBO ha ridefinito il genere fantasy con l’adattazione della serie di libri di George RR Martin, ovvero “A song of Ice and Fire” (o Game of Thrones – GoT), meglio conosciuto come “Tolkien per adulti”.

Nota: i miei figli mi parlavano della storia d’amore in Hobbit come elemento portante del film. Non ho visto la filmatizzazione, ma direi che Hobbit era comunque l’unico dei libri che si salvava anche senza storia d’amore. Gli altri, SBADIGLIO.

La prima serie era molto fedele al primo libro, che è anche il migliore, cioè “Game of Thrones“. La seconda serie seguiva A clash of kings, e la terza serie usava la metà di A Storm of Swords.

La quarta serie ha cominciato a incasinare seriamente le cose usando l’altra metà di A Storm of Swords e poi alcuni tratti di A Feast for Crows e A Dance with Dragons.

La quinta serie esce in Europa settimana prossima (evvaiiiii), e sarà basata anche quella su A Feast for Crows e A Dance with Dragons. Continua a leggere…

Come sarà il futuro senza antibiotici (hint: piuttosto complicato)

E. coli è solo al decimo posto per pericolosità

E. coli è solo al decimo posto per pericolosità

In novembre 2013 Wired ha portato un articolo sulla crescente resistenza agli antiobiotici, prontamente copiato da Wired Italia che non linko perché sono stufa che Wired Italia non è mai capace di scrivere niente di originale, soprattutto senza citare la fonte.

Ci sono tornata ora perché Forbes ha pubblicato una notizia molto interessante pubblicato sul “journal of the American Society for Microbiology”, sul vecchio amico Roundup: questo composto chimico, classificato come antibiotico, rende resistenti sia Escherichia coli che Salmonella. È in buona compagnia di altri due erbicidi Monsanto chiamato Kamba e 2,4-D. Continua a leggere…