Analisi tecnica, ENI potrebbe scendere a 12€

Venerdì ENI ha raccontato al mondo di non credere in una rapida ripresa del prezzo del petrolio, abbassando il dividendo da 1.12 € per azione a 0.80€ per azione.

L’azione prima di venerdi aveva ballato intorno a 16.30 € per un mese intero, dando un dividend yield di ca 6,85% a un eventuale compratore a questo livello. Un paio di volte alla fine di febbraio ha annusato la resistenza fibonacci del 50% senza riuscire a rompere.

Con l’annuncio di venerdi lo stock ha fatto una lunga candela rossa, che sarebbe forse stata più lunga ancora se ENI non fosse stato sospeso in borsa.

ENI crolla il 13 marzoLo stock era momentaneamente oversold e forse sono stati trader a riportarlo al un livello di 15.60 € ca dopo aver toccato i 15.15 €.

Per riportare il dividend yield al livello abituale ENI dovrebbe però scendere a 12 € visto che 0.80/12 fa 6.67%.

Interessante vedere cosa farà Renzi senza quei ca 350 milioni di euro che adesso gli vanno a mancare.

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: