Documento trapelato russo conferma zero interesse per i separatisti, è tutta geopolitica (Gas)

Il trend del giorno su Twitter è il documento trapelato da uno degli ultimi giornali indipendenti (l’ultimo?) russi Novaya Gazeta sulla strategia russa in Ucraina. Si tratta di un documento interno al regime Putin, consegnatogli all’inizio di febbraio 2014, con Yanukovich ancora presidente. Con google translate si riesce ad avere una versione quasi leggibile, che copio interamente:

“E ‘diritto di avviare l’adesione dell’Ucraina alle regioni orientali della Russia”

“Novaya Gazeta”, pubblica un piano russo per il rifiuto di un certo numero di territori dell’Ucraina, redatto in quei giorni, in cui Yanukovich era ancora presidente di questo paese.

A disposizione di “Nuovo” è un documento che, presumibilmente, nel periodo tra il 4 e il 12 febbraio scorso, nel 2014 è stato “quotata” nell’amministrazione presidenziale.

Sulla base delle informazioni che abbiamo a disposizione, e gli esperti stimano che noi abbiamo questa breve politica oggetto di un’analisi nella sua preparazione, presumibilmente, potrebbe partecipare “imprenditore ortodossa” Konstantin Malofeev (cfr. Certificato alla fine del commento edizione).

1. Nel valutare la situazione politica in Ucraina dovrebbe essere basata sul riconoscimento di, in primo luogo, il fallimento del presidente Viktor Yanukovich e la sua sentenza “famiglia”  sta rapidamente perdendo il controllo del processo politico;

in secondo luogo, la paralisi del governo centrale e la mancanza di una chiara soggetto politico con cui la Federazione russa potrebbe negoziare del paese; In terzo luogo, la bassa probabilità di occorrenza di un tale consenso del soggetto dopo le elezioni parlamentari e presidenziali anticipate, Viktor Yanukovich ha annunciato 4 febbraio

Se l’oligarchia russa è bilanciata da una potente classe di funzionari, macchina statale ucraina ovviamente oligopoli più deboli; egli, come il campo di applicazione delle politiche pubbliche sotto il controllo degli oligarchi. Si oligarchi (R. Akhmetov, D. Firtash, I. Kolomoisky e altri.) Disciplinano la comunità politica di Kiev, tra cui la Verkhovna Rada e opposizione sistemica. L’opposizione non sistemica è la stessa (la cosiddetta indipendenza) al di là del controllo dei dirigenti del sistema dell’opposizione, impostare i toni “signori della guerra” (in gran parte – gli appassionati di calcio e ai rappresentanti degli inferi), non utilizzando l’influenza elettorale e, a quanto pare, non tanto sotto il controllo di gruppi oligarchici, ma gran parte dei servizi segreti polacchi e britannici. Allo stesso tempo, molti gruppi oligarchici finanziati Maidan, “non mettere le uova in un solo paniere.” <…>

Il presidente Viktor Yanukovych – un uomo di bassa qualità morali e volitive, ha paura di prendere la presidenza e, allo stesso tempo pronto a “scambiare” le forze di sicurezza per garantire la conservazione e l’integrità della carica di presidente dopo aver lasciato questo post. Nel frattempo, parte del “Golden Eagle”, che vengono utilizzati per sedare i disordini a Kiev, formata per lo più nativi della Crimea e nelle regioni orientali. Secondo gli osservatori locali, qualsiasi tentativo di organizzare un successore Viktor Yanukovich repressione contro il Ministero dell’Interno e SBU a titolo di penale per la repressione del Maidan sarà inevitabilmente incontrato con forza di reazione dura. La posizione più ambigua dell’esercito ucraino, che, secondo il dipendente ucraino Ministero della Difesa, “bloccata in caserme e gli ufficiali di guardia i depositi di armi per, Dio non voglia, non cada nelle mani di imprenditori, che in questo caso inizierà le riprese a vicenda” . <…>

Elezioni parlamentari e presidenziali anticipate potrebbe essere la ragione di un nuovo round di guerra civile rally assalto, approfondimento “est-ovest” della divisione elettorale e, infine, accelerare la disgregazione dell’Ucraina.

Il corso e l’esito della conferenza di Monaco di Baviera (conferenze periodiche sulle questioni di sicurezza tenutasi a Monaco di Baviera 31 gennaio – 1 febbraio, 2014 – ndr). Fornisce una base ragionevole per credere che

L’Unione europea e gli Stati Uniti consentono la disgregazione del paese e non prendono nemmeno in considerazione questo sviluppo straordinario. Il concetto di assorbimento “frammentario” di un grande Stati membri dell’Europa orientale dell’UE non solo pubblicamente articolato una serie di oratori ufficiali dell’Unione europea, ma trova sostenitori nei ranghi dell’elite ucraino

2. Politica della Russia verso l’Ucraina dovrebbe finalmente essere pragmatici.

In primo luogo, il regime di Viktor Yanukovich finalmente è andato in bancarotta. Il politico, diplomatico, finanziario, supporto informativo della Federazione Russa non ha più alcun significato.

In secondo luogo, in un ambiente in cui la guerra civile sporadica in forma di guerriglia urbana cosiddetti “sostenitori Maidan” contro la leadership di un certo numero di zone ad est del paese è diventato un fatto, e la disintegrazione dello Stato ucraino sotto la delimitazione geografica delle alleanze regionali “zona occidentale più Kiev” e “regioni orientali più Crimea “entrò a far parte dell’agenda politica – in queste condizioni

Russia in ogni caso non dovrebbe limitare la sua politica in Ucraina tenta solo di influenzare la situazione politica a Kiev

e il rapporto di opposizione sistemica (Yatsenyuk, V. Klitschko, O. Tyagnybok, Poroshenko e altri.) con la Commissione europea.

In terzo luogo, in quasi totale paralisi del governo centrale, incapace anche sotto la minaccia di default e l’assenza di NAC fondi “Nafgogaz” per i pagamenti per il gas russo per formare un governo responsabile,

 

La Russia è semplicemente costretto a intervenire nel intrigo geopolitica della Comunità europea, diretta contro l’integrità territoriale dell’Ucraina.

Prima di tutto, perché altrimenti il ​​nostro paese è in pericolo di non perdere solo mercato ucraino di energia, ma che è molto più pericoloso, anche il controllo indiretto sul sistema di trasporto del gas ucraino. Questo metterà in pericolo la posizione di “Gazprom” in Europa centrale e meridionale, causando enormi danni per l’economia del nostro Paese.

3. La Costituzione dell’Ucraina, in ogni caso in grado di fornire un meccanismo per cui potrebbe essere un modo legittimo per avviare l’integrazione di Crimea ucraina e territori orientali in campo allo stato legale della Federazione Russa.

Come indicato all’articolo 71 della legge fondamentale di Ucraina, la questione di cambiare il suo territorio si stabilì referendum esclusivamente ucraino. Referendum Nel frattempo, ai sensi dell’articolo 72 della Costituzione del Paese, proclamata da iniziativa popolare su richiesta di almeno tre milioni di cittadini ucraini aventi diritto al voto, a condizione che le firme del referendum sono raccolti in non meno di due terzi del territorio e non meno di centomila firme in ogni regione.

Tuttavia, per quanto paradossale possa sembrare, per il processo di integrazione tra Russia e Ucraina ha già istituito un sistema quadro di Euroregione russo-ucraino, membri dell’Associazione delle regioni frontaliere europee (che, a sua volta, è un membro dell’Assemblea delle Regioni d’Europa). Così, nel Euroregione “Donbass” comprende Donetsk, Lugansk, Rostov e Voronezh regioni, l’Euroregione “Sloboda” – Kharkov e regione di Belgorod, Euroregione “Dnepr” – regioni Bryansk e Chernihiv e così via.

Russia, con la legittima dal punto di vista degli strumenti giuridici euroregioni UE dovrebbe subordinare la conclusione di contratti transfrontalieri e la cooperazione transfrontaliera, e quindi stabilire un diretto pubbliche relazioni contrattuali con il territorio ucraino, dove è persistente pro simpatia elettorale.

Prima di tutto – con la Repubblica di Crimea, Kharkiv, Luhansk, Zaporizhia, Mykolaiv, Dnipropetrovsk e in misura minore – aree Kherson e Odessa. (Questo elenco è volutamente – e piuttosto arbitraria -. Derivato regione Sumy e regione di Donetsk Il primo – “. Batkivschina” a causa della elevata influenza elettorale nel suo partito il secondo – a causa di stretti legami commerciali e politici tra l’élite imprenditoriale locale, guidato da R. Akhmetov, con un numero di rappresentanti dell’opposizione alleanza oligarchica, con i suoi vasti interessi qui.)

Élite locali che mai motivati ​​a nuove iniziative di integrazione del traffico in arrivo in Russia. Prima della crisi, le élite ucraina Oriente preferito un “debole Kiev” “forte di Mosca”, ma ora, sotto la minaccia di perdere “solo”, non hanno intenzione di aspettare docilmente per le massicce operazioni di pulizia (compresi quelli basati sulle lezioni per loro nel centro della “economico” compromettenti), che inevitabilmente sarà presa dal governo centrale non importa ciò che le forze politiche faranno parte del “nuovo consenso Kiev”, dopo la partenza di Viktor Yanukovich a presidente dell’Ucraina. In queste condizioni, sono disposti a sacrificare la loro “indipendenza”.

Attualità in Kiev dimostrano in maniera convincente che il tempo di permanenza di Yanukovych al potere potrebbe finire da un momento all’altro. Così, il tempo per una risposta adeguata in Russia è sempre più piccolo. Il numero di morti in scontri nella capitale dell’Ucraina prova diretta della inevitabilità della guerra civile e l’impossibilità di un consenso, con la conservazione della presidenza Yanukovych. In queste condizioni

sembra proprio di giocare sulle aspirazioni centrifughe delle diverse regioni del paese, con l’obiettivo, in un modo o nell’altro, per iniziare la sua adesione alle regioni orientali della Russia. Regioni dominanti per fare sforzi per diventare la Crimea e la regione di Kharkiv, dove ci sono già abbastanza forte per sostenere l’idea di un gruppo di massima integrazione con la Russia.

4. Naturalmente, Russia, assumendo il sostegno della Crimea e alcune aree orientali saranno costretti ad assumere il gravoso nella sua posizione attuale – bassi costi.

Indubbiamente, questo influenzerà la stabilità e prospettive di crescita macroeconomica dell’economia. Tuttavia, da un punto di vista geopolitico sarà un premio prezioso: il nostro paese avrà accesso alle nuove risorse demografiche a sua disposizione sarà settore altamente qualificati e dei trasporti. Inoltre, può contare sulla nascita di una nuova migrazione slava flussi da ovest ad est – in contrasto con le tendenze migratorie dell’Asia centrale. Il potenziale industriale dell’Ucraina orientale, compreso il settore militare-industriale, compreso nel complesso militare-industriale russo, consentirà più veloce e più successo l’attuazione del programma di ri Forze Armate.

Che cosa è altrettanto importante, costruttivo, “lisciando” partecipazione della Russia al altamente probabile disintegrazione dello stato ucraino non solo dare un nuovo slancio al progetto integrazionista del Cremlino, ma anche consentire al nostro Paese di risparmiare, come già detto, il controllo del sistema di trasporto del gas ucraino. E allo stesso tempo cambiare in modo significativo la situazione geopolitica in Europa centrale e orientale, la Russia è tornato qui un ruolo importante.

5. Per avviare il processo di “deriva filo-russo” della Crimea e orientale territori ucraini dovrebbe essere prima del tempo per creare eventi che possono rendere questo processo di legittimità politica e giustificazione morale;

così come per costruire un PR-strategia, che si concentrano i forzati, reattivi azioni appropriate da parte della Russia e le élites politiche filo-russi del sud e ad est dell’Ucraina.

I recenti sviluppi in Ucraina occidentale (Lviv, Volyn, regione di Ivano-Frankivsk), in cui l’opposizione hanno dichiarato la loro indipendenza dalle autorità di Kiev, danno motivo di dichiarare la propria sovranità e le regioni orientali, con la successiva ri-orientamento della Federazione Russa.

I manifestanti disobbedienza dovrebbe richiedere la Verkhovna Rada per espandere il formato della riforma costituzionale, ha discusso il parlamento ucraino, compresa la semplificazione della procedura per l’organizzazione di un referendum nazionale:

“Non possiamo essere ostaggio al Maidan. Sistema statale unitario di Ucraina, che permette violenta minoranza nazionalista di imporre la loro scelta in tutto il paese, deve essere riconsiderata. Russia – uno Stato federale, e non vi è impensabile. Rafforzare i vincoli giuridici con la Russia, si rafforzerà l’integrità dello Stato ucraino “.

Inizialmente, i manifestanti dovrebbero articolare la loro mancanza di volontà di essere “ostaggi Maidan”, i suoi tentativi di usurpare il diritto di altre regioni e la maggioranza della popolazione di propria civiltà e scelta politica, il rifiuto della “ideologia della guerra civile e dividere il Paese”, che viene professata dai rappresentanti politici delle élite occidentali.

I manifestanti, parlando sotto la bandiera russa non dovrebbero insistere sulla modifica dell’ordine costituzionale. Essi dovrebbero imputare ferma condanna “separatisti occidentali, i tentativi di fornire i loro padroni stranieri per l’integrità territoriale del paese”, così come i requisiti del primo sviluppo di “relazioni associative regioni orientali dell’Ucraina e della Federazione russa”: “Noi siamo con la Russia. Nessuna guerra civile. “

Slogan del momento deve essere equo riluttanza “per sostenere le detrazioni fiscali forze pro-fasciste” dell’Ucraina occidentale e di governo di dipendenza, è guidato dalle esigenze dell’Unione europea, e non i bisogni dei suoi cittadini.

Si consiglia di nominare costantemente tre slogan, con lo sviluppo frutto tra loro:

– Il requisito per la “federalizzazione” (o confederazione) come garanzia per queste regioni da interferire con le forze nazionaliste nei loro affari interni filo-occidentale e;

– Indipendentemente Kiev unendo le aree orientali e sud-orientale, a livello regionale per l’Unione doganale, che fornirà le condizioni necessarie per il normale funzionamento e lo sviluppo del settore;

– Sovereignization diretto seguire l’aggiunta della Russia, come l’unico garante di uno sviluppo economico sostenibile e la stabilità sociale.

Movimento Politico per pro scelta e relazioni associative orientali e meridionali territori ucraini della Federazione russa, come abbiamo anche bisogno di costituire organizzativa, registrare legalmente. Per questo

necessari per preparare le condizioni per la regione di Crimea e Kharkiv (e poi in altre regioni) referendum che pongono il problema di autodeterminazione e l’ulteriore possibilità di aderire alla Federazione russa.

E ‘importante per l’organizzazione della riunione informale dei capi o rappresentanti delle regioni orientali dell’Ucraina a Mosca, dove si trovano ad affrontare il potere sufficiente sarebbe dato e ha espresso sostegno per le garanzie politiche (anche per via orale). Questi rappresentanti di East-elite sono, per esempio, H. Dobkin (sindaco di Kharkov), Konstantinov (Presidente del Consiglio Supremo della Repubblica di Crimea), S. Aksenov (presidente del partito “russo Unity”) …

Estremamente importante che la “comunità mondiale” avrebbe avuto come motivo di dubitare della legittimità e correttezza del referendum.

Per fare questo, sembra opportuno per garantire il processo referendario, con i moderni mezzi di verifica (webcam e la traduzione on-line). Programma preliminare di lavoro è già stato messo a punto e può essere attuato entro due settimane.

7. E ‘necessario organizzare questi eventi PR -kampaniey sulla stampa russa e ucraina.

Compreso – sviluppato e lanciato in documenti concettuali mediarotatsiyu, una sorta di manifesto di Oriente e separatismo ucraino occidentale. A sostegno dell’adesione delle regioni orientali dell’Ucraina verso la Russia deve parlare al grande pubblico in Russia (possibile slogan “Putin 2.0 – dare Pereyaslavskaya Rada 2.0”).

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: