Come risolvere velocemente il problema del over-supply

C’è una differenza strutturale tra un crollo dei prezzi demand-driven come quello del 2008, e un crollo supply-driven, come quello attuale.

Se è la domanda a flettere, appena i prezzi crollano, si riparte. Se invece c’è troppa offerta, bisogna togliere l’offerta dal mercato, prima di vedere risalire i prezzi. Modificare il lato produzione è molto più lento rispetto all’immediata boccata di ossigeno lato domanda se il crollo era dovuto a prezzi troppo alti.

Media e blog vari cercano già da mesi di quantificare il tempo necessario a buttare fuori i produttori shale e/o heavy – quelli di troppo – dal mercato. Stime variano da 6 mesi a 2 anni.

Esiste un modo molto più veloce per modificare l’offerta sul mercato, già praticato varie volte. Il successo alla fine è zero, e con pesanti effetti collaterali, come crescita del terrorismo, milioni di vittime civili, impoverimento generale. Ma non si sa mai, forse questa è la volta buona per una guerra in medio oriente, e basterebbe colpire giusto quei 1.5 milioni di barili eccessivi per riequilibrare i mercati in modo da salvare l’industria statunitense.

L’occasione giusta potrebbe essere la rivolta in Yemen, che sta minacciando anche i sauditi. Non hanno il petrolio, ma già che si corre al sostegno dei sauditi, si potrebbe anche colpire l’altra minaccia, l’IS. Lo stato islamico controlla praticamente tutto il territorio iracheno dove passano le pipeline verso nord-ovest. Non si distruggerebbero i giacimenti che sono ancora in territori controllati da kurdi o iracheni, ma solo le pipeline che le trasportano.

Le mappe giacimenti/pipeline/IS le trovate facilmente praticando google-fu. Invece vi posto lo screenshot della mia ricerca:

One response to “Come risolvere velocemente il problema del over-supply”

  1. daniele bergamini says :

    secondo me si fa prima ad abbattere il venezuela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: