Shopping edition: Evitare Dalani.it

Ho comprato un paio di cose online da Dalani.it e mi hanno fregato, proprio così. Non mi era mai successo.

È da praticamente 20 anni che compro roba online, iniziando dubbiosa ma entusiasta, se il connubio è possibile, con i primi libri da Amazon nel 1994. Non ho mai abbandonato Amazon, e il servizio è quasi impeccabile.

Solo quasi, perché alcuni loro affiliati antiquariati, e cioè che vendono libri usati, si sono rifiutati di spedirmi libri fuori stampa dagli Stati Uniti e comunque introvabili in Italia o sul sito di antiquariato http://antikvariat.net/ . Non mi perdo d’animo, prima o poi ci riesco.

Durante gli anni ho venduto e comprato roba su Ebay, tra l’altro un enorme (ai tempi) televisore 50″ Sony comprato da un venditore tedesco nel 2004. Arrivato indenne, e funziona benissimo tuttora, e soprattutto da FNAC a pochi passi da casa costava 500 euro di più.

Ultimamente sono riuscita a vendere la macchina in pochissimo tempo, iscrivendomi a parecchi siti e rispondendo velocemente a tutti gli interessati.

I sandali estivi vengono ricomprati regolarmente, e sarei anche felice di prenderli in un negozio per aiutare un negoziante, ma con la suola più stretta di cui ho bisogno io, ci sono solo online, dalla Germania, selbstverständlich.

Non ho mai, dico proprio mai, avuto problemi con merce danneggiata o carte clonati. Tutto sommato mi sembra un settore di gente seria, è in ogni caso dovrebbe bastare un po’ di buon senso. Per dire, non compro medicine online per poi lamentarmi che non funzionano, o peggio.

Compro anche molto cibo online: Portanatura per frutta e verdura, ma anche pane, latte, e carne volendo, anche se la carne bovina mi arriva dalla Val Trebbia ogni quanto ne ho bisogno. L’olio sempre online, spedito dalla Toscana.

Giusto per i vestiti bisogna ancora andare in giro.

Quindi non ci ho pensato due volte quando sul sito di Dalani (mobili, stoffe e altre cose noiose del genere arredamento) ho finalmente trovato una panchina per l’ingresso lunga esattamente quanto volevo e del colore giusto, cioè grigio, per sostituire due vecchissime rottissime sedie ereditate dalla bisnonna. Prezzo abbordabile, 140 euro o giu di li. In più vendevano un set di due sedie à 99 euro perfette come sedie extra visto che mi mancano sempre.

Dalani, dunque. Firmo il foglietto (elettronico) della consegna. chiamo l’ascensore. Il tipo è già scappato. Sposto il pacco della panca in ascensore, e poi sposto il pacco delle 2 sedie in ascensore, e capisco subito che qualcosa non va.

Infatti, dentro ce ne solo una di sedie. Comincio subito la trafila di chiamare l’assistenza, ascoltando per 5 minuti la musichetta etc, e alla fine mi informano che quando mi arriva la mail di risposta dall’assistenza posso scegliere di o rendere la sedia e avere il rimborso, o avere un nuovo pacco con 2 sedie tra 4 settimane, ovviamente lasciando il primo pacco intatto così com’è senza usare la sedia. Il pacco è enorme, fatto per due sedie intere com’è, e occupa più di un metro cubo di spazio.

Bene, aspetterò la mail.

Nel frattempo, apro il pacco della panchina per l’ingresso. Comincio a montare la struttura. Infine tiro su la seduta, che stava faccia in giù ancora nel cartone. E vedo che non è grigia, è bianca…

Tutto questo 24 ore fa e sto ancora aspettando la mail della Dalani che avrebbe dovuto arrivare prontamente.

Giudizo complessivo: Inaffidabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: