I soliti paesi sussidiano gli idrocarburi con più di 400 miliardi di dollari all’anno. Che dire.

Dall’ultimo WEO rubo questa utilissima mappa, sul valore dei sussidi dei carburanti fossili: più rosso il colore del paese e più sussidiano. In più c’è la tortina blu che per i maggiori sussidiatori spiega le percentuali per tipo di idrocarburo fossile di base.

La mappa dimostra perfettamente dove possiamo aspettarci manifestazioni sempre più frequenti e violenti nei prossimi anni: i bilanci pubblici saranno sempre più sotto stress, e pian pianino i sussidi vengono ridotti.

Se leggo bene la mappa, buona parte del mondo mantiene tranquilla la popolazione regalandogli anche più del 50% del costo carburante. Arabia Saudita lo sappiamo può permetterselo ancora per tanti anni anche con prezzi petrolio bassi, ma sulla Russia ci sono dei seri dubbi. Propaganda nonostante, è un paese poverissimo, con un’aspettativa di vita da terzo mondo, altissimi tassi di alcolismo, uno dei paesi più colpiti da HIV, e anche uno dei paesi più corrotti sul pianeta. E spendono praticamente solo per il militare.
Non è poi così strano che tutto l’occidente è pieno di russi che preferiscono vivere altrove, già che possono.

Per quanto riguarda l’Ucraina siamo ormai “noi” che paghiamo i sussidi, in quanto i russi non lo possono più fare. Pare che Bruxelles si stia stufando però. Forse è per quello che non si parla tanto dell’invasione russa di Donetsk?

Indonesia, Egitto, Libia, Iraq, Iran, India, Argentina: scontri violenti sono all’ordine del giorno, e a periodi di tranquillità seguiranno sempre nuove rivoluzioni, o come li vogliamo chiamare.

Almeno Iran ha già capito l’andazzo e si fa costruire 2 reattori nucleari dai russi. Loro sprecano più del 20% del PIL in sussidi:

Sussidi % del PIL

 Anche l’Arabia Saudita potrebbe tranquillamente tapezzare il deserto di fotovoltaico con quei 50 miliardi di dollari annuali regalati alla gente.

Tutto petrolio risparmiato sarebbe. Sono veramente perplessa di fronte a questo inutile spreco.

4 responses to “I soliti paesi sussidiano gli idrocarburi con più di 400 miliardi di dollari all’anno. Che dire.”

  1. Quesalid says :

    Da notare il Brasile. E' un produttore di petrolio, ma si basa sulle rinnovabili (principalmente grande hidro e bio) e non pare sussidi il petrolio a quanto si vede dalla mappa.

    Mi piace

  2. fardiconto says :

    Interessante il dato russo. Sussidiano solo cose diverse dal petrolio, stando alla seconda grafica. E spendono per l'operazione solo poco più di un 2% del pil. Il disastro sovietico da quelle parti ha insegnato parecchio evidentemente.

    Condivido l'osservazione circa il FV installabile, sarebbe una opzione più astuta: sciupare soldi per riempire serbatoi non porta da nessuna parte. Noi italiani ne sappiamo qualcosa, ahimè, dovremmo pensarci.

    Iran, Venezuela, Egitto: sono matti. Non possono reggere giocandosi in questo modo una frazione così grande della propria economia. Questi tre rischiano di salire agli onori delle cronache se i prezzi si abbassano ancora.

    Mi piace

  3. Azimut72 says :

    Bello ma secondo me dice solo una parte della verità.
    Cosa sarebbe l'industria dello Shale oil&gas senza stimoli monetari?
    sinbad

    Mi piace

  4. Nuke The Whales says :

    Guarda che i sussidi al gas e all'elettricità sono in drastico calo in Russia, e da un paio di anni, per esempio le industrie metallurgiche hanno sofferto molto per questo, diventando meno competitive.
    Rimangono quelli per i privati, che fanno parte degli aiuti alle fasce più deboli, che non potrebbero permettersi le tariffe “aggiornate”.
    Nota che il petrolio che è circa otto volte di più come fatturato , non viene sussidiato rispetto al gas.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: