Infografico Primavera Araba sul grano

L’ultima volta che El Niño ci ha visitato il prezzo del grano è praticamente raddopiato nel giro di pochi mesi. Persone insoddisfatte ma con la pancia piena brontolano al bar, con la pancia vuota vanno in piazza e chiedono cambiamenti.

Il tutto è iniziato molto tragicamente con un giovane uomo tunisino che si è dato fuoco in protesta contro la disoccupazione. Velocissimamente la stessa cosa è poi successo in più di altri 10 paesi, con proteste minori in altre 5-6.

Ho aggiunto al grafico del milling wheat contratto continuo le maggiori rivoluzioni o guerre della primavera araba dal dicembre del 2010 a febbraio del 2011:

Si tratta di milioni di persone che vivono in una regione che nel 2010 aveva già sofferto 5 anni di siccità. La situazione era particolarmente grave in Siria, che è ancora in mezzo a una sanguinosa guerra civile senza fine. Territorio che fino all’arrivo dell’era fossile poteva ospitare al massimo 2 milioni di persone, e che oggi, alla fine dell’era fossile siriana, ospita più di 20 milioni. È una ferocissima guerra per proprietà della terra, che non può nutrire tutta la sua popolazione.

In Egitto vi è stato una seconda rivoluzione che però non cambia il fatto che almeno il 17% della popolazione ormai è costretta a una dieta vegetariana. Il 30% dei bambini sotto i 5 anni è malnutrito, nel paese dove la carne costa almeno 5 volte la paga giornaliera media.

Un nuovo El Niño, molto più forte di quello del 2010, con molta probabilità farà raddoppiare i prezzi alimentari ancora una volta. L’effetto sulle popolazioni nella regione MENA sarà devastante.

2 responses to “Infografico Primavera Araba sul grano”

  1. luigiza says :

    Ma se noi abbiamo cristo che tutto risolve, loro hanno l'islam.
    Quindi dove sta il problema?

    Mi piace

  2. Anna Ryden says :

    Noi e loro?
    I cristiani nella regione solo almeno il 5% il che si traduce in 20 milioni di persone. Un po' meno della metà dei musulmani in Europa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: