Europa esporta in Europa

Continuando a guardare i numeri delle esportazioni europee sono sempre meno convinta della verità imposta che a Bruxelles si lavora sodo per creare un mercato unico europeo.

È vero che dal 2000 ad oggi le esportazioni dei paesi EU-27 al di fuori dell’area EU-27 sono aumentate di 89% mentre quelle EU-27 destinate al mercato interno sono aumentate solo di 55%, sotto in blu intra-ue, in rosso extra-ue:

Ma le merci destinati all’Europa sono il 64% del totale esportato, cifra che dal 2000 è scesa solo pochissimo:

Europa esporta in Europa. Situazione insostenibile, almeno se vogliamo dire che la cifra importante è il percentuale. Posso provare a sostituire la parola Europa con qualche altra federazione: USA esporta in USA. Stuona. E va bene che noi saremmo proprio all’inizio del cammino verso una vera federazione di nazioni, ma l’idea era che insieme saremmo stati più forti economicamente, e più forti significa esportare al di fuori della propria regione.

Perché cosa farà l’Europa quando flesserà seriamente il mercato interno?

Se nel 2013 la Germania è salva dall’austerity perché Merkel deve fare campagna elettorale, allora comunque nel 2014 non avranno scelta neanche loro. La Lagarde gliel’ha già voluto imporre già per il 2013.

Le misure di austerity si stanno allargando in Europa a macchia d’olio. Italia potrà respirare un pochino meglio nel 2013 grazie al minor numero di obbligazioni che scadono nell’anno, questo comunque non toglie il fatto che i consumatori hanno preso paura e non spendono più niente. In piú non si fidano del governo. I soldi risparmiati vengono tolti dai fondi e parcheggiati sui conti corrent senza essere più investiti da nessuna parte.

Se guardiamo il grafico per l’Italia vediamo un debolissimo trend positivo:

E cioè che la percentuale di esportazioni intra-UE sul totale lentamente scende. Con un Europa in recessione questo numero potrebbe anche diminuire tanto ancora, ma non perché aumentano tanto le esportazioni extra-UE.

E non datemi dell’anti-europea. Non sono certo io il nemico né dell’euro né dell’Europa. Il nemico è li a Bruxelles, dove lavorano sodo per tenere in piedi Bruxelles.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: