Fidati, ma verifica

Video molto interessante su onestà e disonestà, sull’effetto della confessione, il sollievo nella possibilità di cambiare pagina, e la tesi che praticamente tutti noi possiamo razionalizzare un comportamento lievemente disonesto.

Ma che spesso basta un piccolo reminder, cioè essere scoperti e ricordati dell’esistenza della morale, che, anche quando non è nostra, per un po’ di tempo ci riporta sulla strada che meno danneggia altre persone.

Ovviamente il tutto in chiave bancaria, ma l’esempio della matita, e del pasto al ristorante paragonato al piratismo di musica, ha connotazioni per tutta la vita quotidiana.

Per citare Reagan nella sua relazione con l’Unione Sovietica: “Trust, but verify”.  Sembra che possa in effetti migliorare la vita anche a chi viene “verificato”. Solo che bisogna farlo in continuazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: