Dal Brent all’agricoltura

Non mi è chiarissimo come la notizia che Mubarak si dimette può causare il prezzo del petrolio a scendere di 2$. Non è possibile che il mercato creda che l’attuale chaos in Egitto possa calmarsi con la caduta del governo, sostituito rapidamente da una democrazia stile occidentale, capace di sfamare e dare lavoro a tutti.



Resta il sospetto che il mercato vede il futuro Egitto sotto il Muslim Brotherhood come una specie di nuovo medio evo, dove tutta la produzione nazionale vada per l’esportazione invece che al consumo interno. 700.000 barili al giorno in più sul mercato, da domani.

Oppure aspettiamo ancora un paio di giorni e vediamo il prezzo tornare su.

Sto dalla parte di questo geniale signore di nome Jim Rogers, che cerca di spiegare ai disperati giornalisti televisivi della CNBC che esistono le fondamentali perché tutti i prezzi vadano su, e che non si tratta di cattivi trader: http://plus.cnbc.com/rssvideosearch/action/player/id/1778089288/code/cnbcplayershare

Il punto di Jim Rogers è che quando lo stato continua a stampare soldi, la gente deve proteggersi contro la svalutazione dei propri soldi, spostando tutti i soldi nelle commodities, che a questo punto con le borse gonfiate sono le uniche cose di vero valore.

Uno dei giornalisti cerca di spiegargli che sicuramente gli agricoltori si sono organizzati per produrre più quest’anno delle cose che scarseggiavano troppo l’anno scorso, ma Rogers risponde che tutto è aumentato l’anno scorso perché esiste anche di fondo una domanda reale, e tutte le scorte di cibi di tutti i tipi sono ai minimi storici. Come si dici, si stanno interrompendo i nostri flussi.

Un punto importantissimo che fa Rogers è che cominciano anche a scarseggiare gli agricoltori. Negli US l’età media sarebbe di 58 anni. È un lavoro piuttosto pesante fisicamente e non credo che molto oltre gli 68-70 possa reggere un uomo al ritmo di sempre. In Giappone alcune regioni sono totalmente senza agricoltori ormai.

In Italia l’età media è di 56 anni, con solo 3,9% degli agricoltori sotto i 35 anni. In più l’indice I65 è di 10, quindi ci sono 10 agricoltori sopra i 65 anni per ogni sotto i 35.

Notiamo che queste cifre erano del 2003. Saranno migliorate o peggiorate nel frattempo?

Siccome ci deve essere un ricambio generazionale, altrimenti moriamo di fame quando il cibo non verrà più trasportato da lontano per il razionamento del petrolio che indubbiamente ci sarà in futuro, giudico che agricoltore è tornato a essere un lavoro del futuro. Secondo la relazione di agriregionieuropa mancherebbero 140.000 giovani nel settore, per far fronte alle uscite dovuti all’età.

Cercansi quindi 50.000 giovani con soldi da investire nel agricoltura, per comprare le fattorie dagli eredi non interessati a questo tipo di attività, e poi tutta la manodopera. Che ne dite?

2 responses to “Dal Brent all’agricoltura”

  1. wildthing says :

    bell’articolo anna. come sempre. il problema in italia sono le tasse e la mano lunga della grande distribuzione. i prezzi che la gente paga sono molto pù alti di quelli che pagherebbe dal produttore. insomma, la terra è la vera ricchezza del futuro semprechè lo stato non te la espropri per strani motivi. ecco che la gente ha comprato oro perchè riesce a “nasconderlo” . ciao e goditi il brasile.

    Mi piace

  2. Corrado says :

    Molto interessante. E concordo con la tesi di fondo.
    Ma per buttarla in battuta (ma non troppo), io personalmente mi sono già organizzato con il mio piccolo orto urbano…..(in questo periodo invernale, qualche cavolfiore, qualche finocchio, un po' di cicoria e di insalata sono assicurati):-)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: