Plastic to Oil Fantastic

UPDATE 3 novembre: Ho scritto alla Blest per avere qualche informazione in più. Se mi rispondono scriverò un post più dettagliato sul loro prodotto.

Tag:,

10 responses to “Plastic to Oil Fantastic”

  1. nickvandeerpeers says :

    Ciao ANNA; ne avevo già sentito parlare un paio di anni fa, mi pare di ricordare che a NEW YORK c’era un’azienda che lo faceva già da tempo a livello industriale, la prima volta che ne ho sentito parlare avevo letto che era stato un polacco ad inventare la cosa.
    Sarebbe bello poter comprarsi questo marchingegno, ne sai qualcosa di più?
    Ciao

    Mi piace

    • oronero says :

      Non ne so assolutamente niente, ma trovo geniale quella macchinetta. Ovviamente i dubbi riguardano l’uso dell’acqua se la cosa viene fatta a livello industriale, e la quantità di energia immessa per effettuare la trasformazione.

      Mi piace

      • Lorenzo says :

        Si’ ma quanta energia ci vuole per “far bollire” la plastica e ricavare idrocarburi? (e quali prodotti di scarto si creano?)

        Non e’ che sto giappo ha scoperto chissa’ cosa…

        Mi piace

  2. andreaX says :

    Ma quale idea geniale, il problema di fondo è un altro: fintanto che si continuerà a produrre plastica dal petrolio è inutile riciclarla in altro combustibile, perchè il problema è alla base: attualmente piuttosto che fare plastica con altre sostanze si preferisce continuare ad usare il petrolio stesso.
    Se un giorno si deciderà di non produrre più plastica dal petrolio allora si che servirà raccogliere tutta quella rimasta sparsa per il mondo e riconventirla in carburante, ma allo stato attuale delle cose è meglio prendere la plastica buttata via e riciclarla in direttamente altra plastica, è più efficiente e conveniente.
    Se ricaviamo petrolio dalla plastica mentre nel frattempo si continua a produrre plastica dal petrolio è come se giocassimo a svuotare una damigiana di vino dentro un altra per poi svuotare di nuovo questa seconda dentro la prima, non ne traiamo alcun vantaggio netto.

    Mi piace

    • oronero says :

      Non trovo affatto inutile trovare dei modi in cui ridurre le montagne di plastica che abbiamo già creato. Cominciano ad esserci dei divieti contro per esempio i sacchetti di plastica (come in Brasile, da un paio di mesi, ok solo in teoria, ma è un inizio), e li che dobbiamo ridurre.

      Io ora non ho in mano dei dati che dimostrano l’efficacia della conversione di plastica in altra plastica. Sarebbe interessante vedere se i produttori delle cose utili, come i barattolini per medicine, o il mio PC (vs le cose che manderei… tipo i giocattoli di plastica tossica, gli iPhone, le viti di plastica che IKEA ora usa per i suoi scaffali invece di quelli di metallo), possano benissimamente usare vecchi sacchetti di plastica o se preferiscono partire dal petrolio.

      Mi piace

  3. nickvandeerpeers says :

    L’utilità principale la vedo nel ridurre la plastica buttata in giro, ne gioverebbero i mari tutti, e le balene balenottere e delfini, la annullelesti il trasporto dei rifiuti nelle grandi città, le discariche gli inceneritori e compattatori.

    Pensateci bene !

    Mi piace

  4. andreaX says :

    Forse non mi sono spiegato, il discorso è simile alla valutazione che si fa sulla convenienza delle auto elettriche, esse sono un alternativa ai motori a scoppio solo nel momento in cui si trova una fonte primaria di energia in grado di sostituirlo, altrimenti ritorniamo al punto di partenza, non risolviamo il problema ma semplicemente lo spostiamo. Per produrre energia elettrica per i veicoli serve una fonte di energia alternativa al petrolio, quindi se usiamo le rinnovabili per produrre questa energia allora si che ne abbiamo un vantaggio, se per ricaricare le auto elettriche usiamo elettricità ricavata da centrali a carbone, a petrolio o addirittura da quelle nucleari semplicemente passiamo dalla padella… alla brace!.
    Torniamo alla questione della plastica: nel momento in cui in tutto il mondo essa sarà prodotta solamente con materiali di partenza riciclabili e diversi dal petrolio ecco che riconvertire in carburante la plastica rimasta in giro per il mondo sarà conveniente e vantaggioso, si ripulisce l’ecosistema ed in più si recupera prezioso carburante.
    Se però si continua ancora adesso a produrre plastica dal petrolio riconvertirla in carburante non risolve niente, perchè si incoraggia il processo primario di produzione di essa stessa in altra nuova plastica che va a sostituirsi a quella vecchia. Piuttosto è meglio riciclare quella vecchia, in questo modo da plastica ad altra plastica non serve (o quasi) produrne dell’altra, almeno in teoria, oltretutto il processo di conversione da plastica a carburante, da quello che so io, richiede un riscaldamento a temperature elevate dentro dei forni che deve avvenire in assoluta mancanza di ossigeno, non mi sembra proprio il massimo dell’efficienza.

    Mi piace

  5. andreaX says :

    Mi ero dimenticato di dire che già qualche anno fa un polacco, un certo Tokarz, aveva realizzato un macchinario in grado di convertire plastica in carburante.
    Il processo chimico è ben noto, si chiama PIROLISI, ed è lo stesso procedimento che viene usato anche per la produzione di carburante dal carbone, quindi questo macchinario giapponese non è chissa che cosa di innovativo.

    Mi piace

    • oronero says :

      L’innovazione sta nel girare i paesi poverissimi per insegnare e spiegare che cos’è la plastica e che non andrebbe sprecata. Chi ha mai visto una favela o un shantytown sa che sono posti praticamente coperti di plastica di tutti i tipi. Oggi la plastica finisce troppo spesso nel mare, dove ci mette 500 anni a disfarsi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: