Peak oil arriva al teatro!

Mi ha scritto una mail molto bella Gabriele Porrati di www.cambiamo.org, dove mi racconta tra l’altro dell’ultima iniziativa dell’organizzazione: uno spettacolo, un pezzo teatrale sul peak oil. Deve essere una prima mondiale questa, non ho mai sentito parlare di peak oil su un palcoscenico, e sono veramente dispiaciuta di non riuscire a venire a Pavia per vedere questa iniziativa così innovativa.

È davvero ora che si parli di petrolio anche fuori dai blog. Peak oil o no, Export Land Model o no, la gente ha diritto di sapere che esistono questioni che avranno effetti molto grandi sul futuro dei loro figli. I media non ne parlano, quindi noi non abbiamo la possibilità di prepararci. Questa possibilità di prepararsi deve essere una scelta personale, ora non lo è, perché evidentemente la stampa non può/non vuole/non ha il permesso, di toccare questa patata bollente. Ci vuole la stampa tradizionale perché noi blogger parliamo quasi solo a gente già convertita.

Magari ci fosse qualche giornalista vero che avrebbe voglia di pubblicizzare l’evento su un giornale grande.

Vi riporto la parte che riguarda lo spettacolo:

Questa stranezza e’ organizzata dal Progetto Cambiamo, che si prefigge di raccogliere soggetti non necessariamente omogenei, che scelgono di cooperare senza fini di lucro a scopo di promozione e divulgazione di temi ambientali, portati alla conoscenza del grande pubblico, e dei ragazzi nelle scuole. Il tema su cui si opera e’ trasversale, ed e’ quello della sostenibilita’. Al di la’ delle associazioni ambientaliste, sono raggruppate anche quelle animaliste, quelle che operano nel sociale, e nel campo dell’educazione ambientale scolastica; poi ci sono ricercatori, professori universitari, professionisti, ma anche artisti, fotografi, musicisti, personaggi dello spettacolo. Lo scopo e’ quello di fare informazione utilizzando metodi e veicoli vari. Lo scorso settembre per esempio abbiamo lanciato un nuovo festival musicale pro-ambiente e la realizzazione di una cd-compilation annessa, ed ora ci “inventiamo” uno spettacolo teatrale per parlare di petrolio e di energia.

Lo spettacolo andrà in scena il 2 novembre a Pavia, allo Spaziomusica Pavia – Via Faruffini; aperitivo dalle 19:30 – spettacolo dalle 21:00.

Sarebbe bellissimo se ci fosse un grande interesse e un grande pubblico. Andate a vederlo!

Scaricate qua: c101102-pcdnv-sa il documento approfondito sul tema.

Ciao Gabriele, e ti saluto tutte le foreste.

Tag:,

2 responses to “Peak oil arriva al teatro!”

  1. Pinnettu says :

    Piccolo OT

    Non trovo più il link ma pare che in questi giorni anche il Kuwait abbia rivisto al rialzo le proprie riserve di greggio. Una decina di miliardi in più!!

    Beh….sembra davvero una cosa poco credibile. Prima lasciano le riserve invariate per più di 30 anni e poi all’improvviso le aumentano tutti assieme…..

    Mi piace

    • oronero says :

      Si è giusto, hanno aumentato le riserve del campo gigantesco “Greater Burgan”, una specie di Ghawar piú piccolo, con altri 12 miliardi di barili, perché ovviamente vogliono anche loro aumentare la quota di produzione. Ora sono a 3 milioni al giorno, vogliono 4 milioni.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: