O R O N E R O

Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. Mark Twain

Posts Tagged ‘Libia’

Libia e prezzo del petrolio

Posted by oronero su 24 ottobre 2011

Un’altra domanda da porsi ovviamente riguarda il petrolio.

Se guardiamo i prezzi spot storicamente il Brent e il WTI se seguono come cagnolino e padrone.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Petrolio | Contrassegnato da tag: , , , , | 6 Comments »

Primavera della sharia

Posted by oronero su 24 ottobre 2011

Dopo l’assasinio di Gheddafi è necessario porsi delle domande sul futuro del paese. Quello che la stampa chiama la primavera araba, sottolineando che un paese ha tutto il diritto di liberarsi di un dittatore, potrebbe rivelarsi un inverno sharia. Oggi tutti i canali Internet parlano del fatto che Mustafa Abdul-Jali, il leader del governo interim, vorrebbe garantire che la futura legislazione del paese si baserà sulla sharia, le leggi islamiche, e che tutte le vecchie leggi in contrasto con la sharia saranno nullificati.

Obama sembra contento. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Divertente e Spaventoso | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

Sanzioni contro la Siria

Posted by oronero su 3 settembre 2011

Secondo me sono un pugno in aria, queste sanzioni da parte della CE. I politici europei che ultimamente stanno parlando di un ritorno del petrolio libico, e quindi hanno preso coraggio e mettono un embargo alla Siria, si sbagliano di grosso se pensano che la produzione libica tornerà presto, e ai livelli prebellici.

Non importare più petrolio dalla Siria, significa solo che finalmente lo potrà comprare la Cina. Che tra l’altro sta litigucciando con la Russia per il prezzo del petrolio ASPO, quello siberiano. L’esportazione siriana era comunque mininimisso e l’Italia praticamente l’unico cliente in Europa.

Il prezzo del petrolio è molto sensibile all’offerta, dove un piccolo disturbo porta a dei grandi aumenti del prezzo. Non importa tanto quanto costa, lo compriamo lo stesso. Arabia Saudita ha bisogno di 100 dollari al barile, almeno. Troppe capriole logiche?

Posted in Petrolio | Contrassegnato da tag: , , | 10 Comments »

Invasione libica in Tunisia

Posted by oronero su 29 aprile 2011

Se qualcuno aveva bisogno di un argomento per invadere la Libia con “boots on the ground”, stamattina è arrivata la notiza che truppe di Gheddafi inseguono ribelli che fuggono in Tunisia, oltre il confine.

Negli scontri tra l’esercito tunisino e la truppa di Gheddafi sono morto alcuni soldati libici.

In effetti è un invasione della Tunisia da parte della Libia. Le reazioni della stampa sono quasi inesistenti – forse cinicamente siamo già troppo abituati a nazioni che invadono altre nazioni senza una dichiarazione di guerra, e violando la legislazione internazionale.

Il caos nel medioriente cresce ogni giorno ma il mondo segue in diretta il matrimonio reale britannico.

Posted in Divertente e Spaventoso | Contrassegnato da tag: , , , | 10 Comments »

Perché alcuni si e altri no?

Posted by oronero su 20 marzo 2011

È difficile credere che sia solo un caso che i paesi che partecipano all’intervento militare contro il regime di Gheddafi sono quasi tutti pesantemente indebitati. L’unica differenza che accomuna i paesi che non partecipano, Germania, Svezia, Russia e Cina è quello: un economia relativamente più sana. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Petrolio | Contrassegnato da tag: , , , , | 4 Comments »

No Fly Zone, Libia

Posted by oronero su 18 marzo 2011

La comunità europea ha ancora una volta dimostrato che non esiste nessuna comunità, spostando la responsabilità della decisione sulla NFZ – No Fly Zone sulla NATO. E la NATO ha voluto prendere la decisione solo quando la Lega Araba aveva dato il sì. Quando la Francia settimana scorsa come primo paese ha riconosciuto i diritti della resistenza lo ha fatto fuori dall’UE. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Petrolio | Contrassegnato da tag: , , , , | 1 Comment »

Giù i piedi per terra

Posted by oronero su 24 febbraio 2011

Non scriverò più niente sulla Libia credo, solo questo: Andate a leggere l’articolo L’equilibrio dei bisogni di Massimo Nicolazzi su Limes. Spiega così tanto meglio di me perché agli Italiani non mancherà né gas, né petrolio, durante la crisi libica. Tutto il resto è sensazionalismo. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Economia | Contrassegnato da tag: , , , | 19 Comments »

Fatwa, gas e petrolio

Posted by oronero su 23 febbraio 2011

Stamattina ho chiamato Gheddafi psicopatico senza avere però la certezza che lo fosse davvero. Ora la certezza c’è. Alcune sue dichiarazioni sono decisamente da malato mentale :

“Sono un beduino rivoluzionario e la Libia guiderà l’Africa e l’America del sud” Leggi il seguito di questo post »

Posted in Gas naturale, Petrolio | Contrassegnato da tag: , , | 14 Comments »

La Libia in immagini

Posted by oronero su 22 febbraio 2011

PAN AM flight 103 (Lockerbie), 259 morti:

Il motivo per cui la Gran Bretagna non parteciperà a un iniziativa militare contro la Libia. Un po’ contra-intuitivo forse. Il motivo è questo:

Perché nel frattempo la Gran Bretagna ha rilasciato il colpevole dell’atto terroristico, in cambio di licenze di esplorazione in Libia.

Rafale:

Il motivo per cui la Francia non parteciperà a un iniziativa militare contro il genocidio in atto.

La Francia ha venduto 14 Dassault Rafale alla Libia, che ha (aveva) disperatamente bisogno di rinnovare l’aeronautica. Prezzo: più di 3 miliardi di dollari.

Sukhoi Su-35:

Il motivo per cui la Russia non parteciperà all’iniziativa militare secondo me più che dovuta, ora che lo psicopata ammazza la propria gente per poter rimanere dittatore supremo.

Un altro motivo dei russi di stare alla larga da una condanna è la:

che, insieme alla

hanno ottenuto delle licenze importanti per l’esplorazione del petrolio in Libia. Ieri giù 5,12% sulla borsa milanese:

L’ENI non è l’unico motivo per cui L’Italia non parteciperà alla guerra contro il terrore in Libia:

7,5% proprietà del LIA, il sovereign wealth fund libico descritto brevemente nell’articolo lungo sulla Libia. Non sarà un anno vincente per il Juventus.

Ammetto di essermi sbagliata. È perfettamente possibile sapere in cosa investa il LIA:

2,59% proprietà del LIA. La banca milanese è la più grande banca in Italia.

Giù 5,75% sulla borsa milanese ieri:

Sembra proprio uguale all’ENI.

Oltre al LIA, anche la Libya Central Bank ne possiede 4,05%, e la Libyan Foreign Bank 0,56%. Quindi la Libia possiede 7% della banca più importante italiana.

È la Libia un pezzo dell’Italia, o l’Italia un pezzo della Libia?

Posted in Divertente e Spaventoso | Contrassegnato da tag: , , , , | 6 Comments »

Aggiornamento Libia

Posted by oronero su 21 febbraio 2011

Il primo paese OPEC sta cadendo. Mentre aumenta la violenza alcuni major hanno deciso di sospendere le operazioni e ritirare lo staff dalla Libia. La maggioranza della produzione libica avviene nell’est del paese, vicino a Benghazi, dove sono iniziate le proteste.

Il prezzo del Brent sta oscillando intorno ai 105$108$

Il ritiro di Wintershall significa una perdita di 100.000 barili al giorno.

Shell e Statoil continuano l’operazione ma ritirano tutto lo staff expat.

BP, che non ha produzione nel paese, ferma la costruzione della piattaforma off-shore.

Quando i ministri degli esteri si sono riunito domenica sera per una cena di lavoro non è stata adottata nessuna dichiarazione, è venuta fuori solo la firma della Catherine Ashton, ministra per l’estero della UE. È stato riferito che l’Italia, che dipende dalle importazioni di petrolio e gas dalla Libia, si oppone a una dichiarazione comune (link svedese).

Il ministro della giustizia in Libia si è dimesso come protesta contro l’estrema violenza.

Lo staff dell’ambasciata della Libia a Stoccolma si dimettono in protesta contro il genocidio nel loro paese.

Posted in Petrolio | Contrassegnato da tag: , , | 14 Comments »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 48 follower