O R O N E R O

Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. Mark Twain

Ripensando BDY

Posted by oronero su 7 febbraio 2012

Pochi giorni fa è arrivata la notizia, per me tramite Izabella Kaminska di Alphaville , che Glencore è riuscita a noleggiare una nave per commodity senza che l’operatore della nave guadagnasse qualcosa. Anzi, ha dovuto persino aggiungere 2000$ al giorno al costo di Glencore per il carburante. Un Panamax costa sui 25 mila dollari al giorno in carburante.

La nave si trovava nel Pacifico, senza nessuna possibilità di trovare un cargo, e quindi sarebbe conveniente portarla a -2000$ al giorno in Europa dove potrebbe aspettare altri cargo.

Anche D/S Norden A/S ha per la prima volta in 25 anni noleggiato un Supramax pagando solo carburante, ma zero in noleggio.

Il Baltic Dry Index rispetto al picco in ottobre ha perso il 70%, ora è a 648 punti. Spesso si dice, e anch’io l’ho detto, che i livelli bassi dipendono in parte dalla quantità di navi nuove ordinate negli anni di boom, e che lentamente vengono completate.

Livelli bassi, ok, ma non bassissimi. Che l’OCSE è in pieno declino lo sapevamo già da tempo. Ma un’Asia totalmente senza domanda è un fattore nuovo. Ora si comincia a sussurare che avranno problemi le banche prestitrici, che potrebbero affrontare perdite di 100 miliardi di dollari. Perché le bancarotte ci saranno. Googelando “shipping banks” viene fuori DNB, Nordea, Unicredit, ma anche HSBC e RBS.

f (PILCina) = 0 ?

E quando sarà negativo che succede?

About these ads

3 Risposte to “Ripensando BDY”

  1. […] da ORONERO […]

  2. medo said

    In pratica è liquidazione totale nel settore shipping… Il quadro macroeconomico è il peggiore dalla crisi mondiale dell’austherity, aggiungici la morsa di gelo che sta abbattendo il PIL di mezza Europa, ma la finanza non se ne accorge perchè cavalca ancora l’inflazione. D’altra parte altissimi consumi energetici, senza produzione ma solo per sopravvivenza, stanno in parte dopando i conti nazionali con le accise, ma quando finisce la manna del grande freddo, vedremo le entrate fiscali piombare giù.
    Quando i lembi dell’economia reale mondiale a pezzi e la finanza inflazionistica si richiuderanno, farà BOOM.

  3. fausto said

    La derivata prima nulla! Noi italiani abbiamo superato il flesso da un pezzo però.
    Chissà se si riesce a comprare una grossa nave a buon prezzo, magari ci si tira fuori una casetta….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 48 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: