O R O N E R O

Whenever you find yourself on the side of the majority, it is time to pause and reflect. Mark Twain

Maastricht, aggiornato

Posted by oronero su 28 ottobre 2010

Dall’ultimo aggiornamento sul grafico dei criteri di convergenza Maastricht è successo che ancora una volta la Grecia si è fatta beccare. Il disavanzo pubblico è più di 15% nel 2009, e ormai siamo a un quintuplo rispetto ai 3% inizialmente dichiarati alla fine dell’anno scorso.

Grandi fabulatori.

Comunque ora che lo guardo con i colori aggiornati ho notato un’altra cosa: che chi se la cava meglio in Europa, così a occhio, è chi usa ancora la vecchia valuta. Eccezione solo la Gran Bretagna.

About these ads

3 Risposte to “Maastricht, aggiornato”

  1. Lorenzo said

    Non credo che sia una lettura corretta quella della “vecchia valuta”.

    Diciamo che i paesi di dimensioni non enormi e che storicamente e come mentalita’ sono “risparmiatori” e dotati di buon senso e organizzazione si sono tenuti fuori dall’Euro perche’ non volevano avere una politica monetaria che potesse essere messa a rischio dagli scialacquatori del sud (beh….anche gli UK rientrano in codesta categoria pur non essendo a sud…ma come potevano resistere a un boom economico fittizio che gli faceva pensare di essere ancora l’Inghilterra dell’Impero :D ).

    I paesi immuni dai casini immani son sempre gli stessi:

    Scandinavi + le due banche d’europa.

    Non e’ un caso e credo centri poco con la moneta (la Finlandia ha l’Euro no?)

    • Anonimo said

      O forse i paesi piu’ dipendenti dal petrolio (tipicamente quelli con debiti piu’ alti) hanno scelto di passare all’euro (cn qualche ecc.) _anche_ perche’ speravano di comprare il petrolio e un costo piu’ basso, se muniti di valuta “mondiale”. Cfr PIIGS e Petrolio.

      ma non lo so. mi sembra troppo complottistico.

      saluti da
      oronero in vacanza a buenos aires

      • Lorenzo said

        Beh non e’ un complotto. La ragione dell’Euro credo fosse anche quella di creare un’alternativa al (sopravvalutato ed esportatore di inflazione) dollaro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 48 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: